F1 AnalisiFormula 1

F1 | Perché certe monoposto peggiorano durante l’inverno?

Nuova stagione vuol dire nuove possibilità, ma perché certe monoposto di F1 peggiorano nelle prestazioni durante l’inverno?

Perché certe monoposto di F1 peggiorano durante l’inverno? Una domanda lecita che tanti appassionati, soprattutto se alle prime armi e magari a digiuno di tecnica, potrebbero porsi in vista della nuova stagione. Non di rado i rapporti di forza fra scuderie cambiano nell’arco di pochi mesi, esaltando o condannando vetture che, nella loro versione precedente, esprimevano valori diversi.

F1 | Perché certe monoposto peggiorano durante l'inverno?
Charles Leclerc durante i test del Bahrein 2023 – @Charles_Leclerc on X

La Formula 1 sta per spostarsi in Bahrein, tappa fondamentale per provare in pista le nuove monoposto durante i test prestagionali. Dal 21 al 23 febbraio avremo un primissimo assaggio dei valori in pista, in attesa del primo weekend di gara la settimana successiva. Ci sarà qualcuno capace di insidiare Red Bull? A questa e ad altre domande proveremo a dare risposta nei prossimi giorni.

Ma, appunto, come mai Red Bull potrebbe “peggiorare” al punto da essere battuta? O un altro team potrebbe sprofondare infondo alla classifica? Perché, talvolta, le monoposto sembrano “peggiori” rispetto alla stagione precedente?

La risposta è, in realtà, alquanto banale: tutte le squadre cercano di migliorare durante la pausa invernale e qualcuna potrebbe fare i compiti a casa meglio di qualcun’altra. Ferrari potrebbe aver trovato una soluzione migliore di McLaren, ad esempio, guadagnando terreno sulla diretta rivale. Così facendo, soprattutto nel caso di grandi rivoluzioni regolamentari, possono cambiare i valori in pista.


Leggi anche: F1 | La più pazza giornata di test prestagionali di sempre


Ma è possibile che una macchina peggiori rispetto all’anno precedente? Nella teoria sì, ma è un’eventualità rarissima, che implicherebbe l’aver ignorato qualsivoglia segnale carpito dalle simulazioni o dalle prove al banco. Ciò che può accadere è che le soluzioni sviluppate vadano a danneggiare alcuni aspetti della monoposto, creando effetti indesiderati (è il caso della SF-23, meno governabile della F1-75).

È possibile tornare indietro, se ci si accorge di aver commesso un errore nello sviluppo? Dipende dai regolamenti tecnici: se fra un anno e l’altro viene introdotto un qualcosa che rende illegale la monoposto precedente, tornare indietro è impossibile. Al contrario, soprattutto a stagione in corso, si può tornare ad una specifica vecchia ma più funzionale, come accaduto nel 2023 ad Aston Martin.

Foto Copertina: Scuderia Ferrari

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale