Formula 1

F1 | Piloti sempre più atleti, allenamenti specifici per sopportare le forze G

Negli ultimi anni le monoposto hanno visto una crescita esponenziale delle prestazioni, specialmente in curva. Per questo i piloti si sottopongono ad allenamenti specifici per reggere le forze G, diventando sempre più atleti.

Le monoposto di Formula 1 da circa 8 stagioni hanno visto una crescita importante delle prestazioni. Il progresso, iniziato nel 2017 con monoposto più larghe e pneumatici con una maggiore impronta a terra. Questo ha permesso alle F1 di quegli anni un livello di downforce decisamente maggiore, il quale ha permesso a piloti e monoposto di affrontare le curve con velocità di percorrenza inimmaginabili fino alla stagione precedente. Tuttavia, oltre alla percorrenza, è cresciuta anche la fatica per i piloti, i quali, sempre più atleti, si sottopongono ad allenamenti mirati per sopportare le importanti forze G.

2024 Japanese Grand Prix, Sunday – Steve Etherington

I nostri corpi sono progettati per resistere a queste forze quotidiane, ma dal punto di vista di un pilota, quelle sensazioni saranno accentuate in una macchina di Formula 1, soprattutto durante le curve, la frenata o l’accelerazione. Nelle curve, i piloti sono esposti a Forze G molto elevate che li spingono verso il lato dell’auto. Il numero di G si riferisce al peso della forza che un conducente percepirà.

Un semplice esempio lo possiamo estrarre dall’ultimo appuntamento in campionato. Curva 1 a Suzuka è una curva ad alta velocità che mette i piloti di Formula 1 sotto una forza laterale di oltre 5G, facendo sentire loro un peso cinque volte superiore al normale. Anche altre curve come Eau Rouge a Spa e il complesso Maggots-Becketts a Silverstone esercitano un’enorme pressione sui piloti, sottoponendoli a una forza fino a 5G alla massima velocità di gara.

Come si allenano i piloti?

piloti allenamenti forze G atleti
Tipico allenamento del collo con i pesi – @Men’s Health

Con livelli così elevati di forza G in gioco e il rischio di carichi ancora più alti a seguito di incidenti, è assolutamente fondamentale che un pilota sia fisicamente preparato ad affrontare ciò che potrebbe accadere in un ambiente di gara. La forza maggiore si avverte sul collo, il che significa che la resistenza del collo diventa una parte fondamentale della routine di allenamento di un pilota tra una gara e l’altra.

Per assicurarsi che i muscoli del collo siano pronti ad affrontare qualsiasi cosa durante una stagione di Formula Uno, i piloti spesso legano pesi da 30 kg intorno alla testa e li fanno pendere dal bordo di un tavolo per resistere alla forza. Inoltre, le sessioni in palestra possono essere svolte indossando un casco appositamente pesante, progettato per replicare le condizioni affrontate durante il lancio di una monoposto di Formula Uno in una curva a 265 km/h indossando un casco da 7 kg.

La sicurezza in Formula 1 svolge un ruolo importante, con la cintura di sicurezza e il dispositivo HANS progettati per mantenere il pilota bloccato in una posizione più stabile all’interno dell’auto. Ogni pilota ti dirà che c’è qualcosa di ipnotico riguardo alla forza G. L’emozione di affrontare una serie di curve a piena velocità, guidando una monoposto da un apice all’altro sotto una pressione fisica immensa, non ha eguali. Per chi guarda in pista o in TV, non c’è niente di paragonabile alla visione di una monoposto di Formula 1 in azione.

Crediti immagine copertina: Formula Medicine

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter