Formula 1

F1 | Pirelli annuncia le mescole per i GP di Giappone, Cina e Miami

La Pirelli ha comunicato le mescole per le gare di Giappone, Cina e Miami, rispettivamente quarto, quinto e sesto appuntamento del mondiale 2024 di F1.

Pirelli, fornitore unico di pneumatici di F1 ormai dal 2011, ha ufficialmente reso note le mescole per i GP di Giappone, Cina e Miami. Questi rappresentano i tre appuntamenti successivi alla prossima gara, che si disputerà in Australia nel weekend che va dal 22 al 24 marzo.

Pirelli F1 mescole gomme gp giappone cina miami suzuka shanghai
La partenza dell’ultimo GP della Cina, disputatosi nel 2019. Shanghai torna nel calendario di F1 dopo ben 5 lunghi anni. – Credits: Getty Images

Se a Melbourne vedremo le tre mescole più morbide, ovvero C3, C4 e C5, per il Giappone, la casa milanese ha optato per una scelta diametralmente opposta, portando C1, C2 e C3, le tre più rigide delle cinque che compongono la gamma dei compound deliberati per il 2024.

Quello di Suzuka è infatti un circuito dove si sta in appoggio per diverso tempo durante il giro, con tante curve lunghe e veloci. Le gomme devono dunque sopportare carichi laterali di elevata entità che stressano particolarmente le gomme anteriori.

Il Paese del Sol levante ospiterà la quarta gara stagionale il 7 aprile e si tratta di una novità assoluta. Dal suo ingresso in calendario nel 1987, Suzuka è stata infatti sempre posta nelle fasi finali della stagione ed ha rappresentato anche la gara decisiva per l’assegnazione del titolo in diverse stagioni. Lo spostamento nella parte iniziale rientra nel piano della F1 di dividere il calendario per regioni.


Leggi anche: F1 | Chi sarà l’ingegnere di pista di Hamilton in Ferrari? Spunta un’ipotesi interna


Quello in terra nipponica infatti il secondo appuntamento di tre consecutivi da disputarsi in Estremo Oriente, posto tra l’Australia e la Cina. Il 2024 segna infatti il ritorno del colosso orientale in F1 dopo 5 anni di assenza e Pirelli ha optato per la scelta intermedia, in quanto porterà C2, C3 e C4. Ma non è tutto, perché Shanghai ospiterà ben due gare, in quanto costituirà il primo weekend Sprint della stagione.

Le mescole protagoniste saranno dunque le stesse del 2019, ma in realtà per il fornitore di pneumatici si tratterà di una sorta di appuntamento al buio. Infatti, sul circuito di Shanghai correranno per la prima volta le gomme da 18 pollici e la nuova generazione di monoposto con fondo tridimensionale che ha esordito nel 2022.

I compound C2, C3 e C4 si rivedranno poi anche a Miami, sede della seconda Sprint della stagione. L’asfalto del tracciato della Florida, come tutti i cittadini, è piuttosto gentile con le gomme. Ma viste le alte temperature che si attendono ad inizio maggio, sarà il degrado termico delle coperture a tenere banco e una questione a cui i team dovranno rivolgere particolare attenzione.

Pirelli F1 mescole gomme gp giappone cina miami suzuka shanghai
Credits: Pirelli

[Credits immagine di copertina: Pirelli]


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter