Formula 1Interviste F1

F1 | “Questo sarebbe fatale”, la sentenza di Ralf Schumacher sul 2024 della Mercedes

Ralf Schumacher dice la sua opinione su come sarà il 2024 della Mercedes.

Come sarà il 2024 della Mercedes? Difficile da prevedere. Toto Wolff avrebbe bisogno di una sfera di cristallo. O forse di tanta fortuna.

Ralf Schumacher
Credits photo: @Getty Images

Dopo due anni di alti e bassi, complice una monoposto sbagliata che non corrispondeva alle aspettative, le Frecce d’Argento hanno arrancato di gara in gara. Nel mondiale 2022 si sono classificati terzi nel costruttori; nel 2023 è andata leggermente meglio, ottenendo il secondo posto.

Non è, tuttavia, abbastanza. Ogni squadra sogna di vincere il mondiale, e la Mercedes non può permettersi un altro sbaglio. Non dopo aver dominato per sette anni consecutivi in Formula 1.

Ralf Schumacher continua a sostenere che il 2024 sarà di nuovo dominato da Max Verstappen e Red Bull. L’ex pilota di F1 spera, però, che la Mercedes torni “ad essere davanti” a tutti.

In un’intervista con l’agenzia stampa tedesca, il fratello di Michael sostiene che il team di Wolff deve “rimettersi in careggiata il più rapidamente possibile. In caso contrario, ciò significherebbe che non sanno più costruire un’auto vincente.”

La Mercedes è riuscita ad ottenere una sola vittoria negli ultimi due anni, con George Russell salito a podio in Brasile 2022. Troppo poco. Lewis Hamilton, pur avendo spinto molto di più del compagno di squadra, si è dovuto arrendere alla stra potenza della Red Bull.

Se il ciclo dovesse ripetersi anche quest’anno, “sarebbe fatale per un marchio come Mercedes e con i successi degli ultimi anni”, afferma Schumacher. Anche se crede che le Frecce d’Argento saranno in grado di invertire le cose.

Wolff ha già annunciato una Mercedes completamente nuova per il 2024, che sarà presentata il 13 febbraio. Dopo la stagione dello scorso anno, con Verstappen che ha vinto il suo terzo titolo piloti consecutivo, Ralf Schumacher ritiene che la Red Bull avrà in serbo qualcosa di davvero sorprendente per la prossima stagione: “C’è relativamente poco da dire contro Max Verstappen e la Red Bull che non continueranno a dominare”.

Crediti immagine di copertina: DailyMail.co.uk

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter