Formula 1

F1 | Ralf Schumacher tuona contro Steiner e i suoi “sproloqui insensati” su Mick

Steiner aveva consigliato alla Alpine di non ingaggiare Mick Schumacher: lo zio Ralf è intervenuto perché stanco dei commenti dell’ex Haas.

Ralf Schumacher ne ha abbastanza dei commenti fuori luogo di Gunther Steiner. L’ex team principal Haas, da quando è diventato opinionista per la rete tedesca RTL, non risparmia opinioni, anche sprezzanti, su chiunque.

Di recente ha fatto molto discutere la sua dichiarazione su Mick Schumacher: secondo Steiner, il figlio d’arte non meriterebbe di tornare in Formula 1, e avrebbe consigliato ad Alpine (dove è uno dei candidati prossimi, dopo la sua ottima prestazione nel WEC) di non ingaggiarlo.

gunther steiner team haas
Gunther Steiner @ F1ingenerale

La scuderia francese dovrebbe, invece, scegliere “i migliori piloti”. La famiglia Schumacher, ovviamente, è rimasta infastidita dalle sue parole. Ralf è venuto in soccorso al nipote tramite il suo account Instagram.

“Al nostro buon amico Günther Steiner… Non capisco questi sproloqui insensati. Comincio ad avere la sensazione che voglia impedire un ritorno di Mick. Perché se lui tornasse in F1 e avesse successo, si alzerebbe un polverone su Steiner.” Dopotutto, l’ex team principale della Haas è stato responsabile del licenziamento del più giovane membro degli Schumacher.

Il problema è ora la difficile convivenza tra Steiner e Ralf; i due infatti sono stati messi in coppia come opinionisti per la rete tedesca RTL per commentare i weekend di gara. Com’è prevedibile, dopo gli eccessivi commenti di Gunther Steiner, il fratello di Michael non vuole più apparire davanti alla telecamera con lui.

“RTL conosce la mia opinione, e anche il signor Steiner”, ha detto Schumacher al giornale tedesco F1 Insider. Non ci vedrete più insieme davanti alla telecamera. In Bahrain sono riuscito a mettere da parte le nostre divergenze, ma ora ciò non è più possibile. Sono coerente in quello che dico.”

Crediti immagine di copertina: Coates / XPB Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.