Formula 1

F1 | Red Bull nella leggenda: scavalcato un team storico nella classifica delle vittorie all-time

La Red Bull ha raggiunto quota 115 vittorie in F1 e la sua straordinaria ascesa costringe ogni domenica ad aggiornare le classifiche all-time. Ecco l’ennesimo traguardo raggiunto dalla scuderia di Milton Keynes.

Nemmeno il caso Christian Horner, che ha creato diverse crepe all’interno del team, sta mettendo un freno alle ripetute vittorie della Red Bull in F1. Il dominio della compagine di Milton Keynes, iniziato a metà 2022, sta proseguendo anche nella stagione 2024.

Red Bull williams F1 Adrian Newey
La Red Bull di David Coulthard precede la Williams di Mark Webber nel GP d’Australia 2005, gara di esordio della scuderia anglo-austriaca. Credits: © Copyright: E.Davenport / xpb.cc / XPB Images / RaceFans

L’ascesa della Red Bull nelle varie classifiche che riguardano l’intera storia della Formula 1 è a dir poco devastante e puntualmente ogni domenica si è costretti a parlare di nuovi record infranti. Con la doppietta firmata da Max Verstappen e Sergio Perez a Gedda, un altro incredibile traguardo è stato raggiunto.

La scuderia anglo-austriaca ha infatti conquistato la vittoria numero 115 della propria storia, sorpassando nientemeno che la Williams, ferma a quota 114, al quarto posto di tutti i tempi. Qualcosa di neanche lontanamente immaginabile nel 2005, quando il brand di bevande energetiche si apprestava a debuttare nella categoria regina del motorsport dopo aver rilevato il team Jaguar. La scuderia di Sir Frank, fondata nel 1977, costituisce infatti insieme a Ferrari e McLaren l’asse portante della storia di questo sport.

Proprio nell’ultima gara del 2004 in Brasile, Juan Pablo Montoya aveva condotto la Williams alla vittoria numero 113. Dunque, da allora, soltanto una volta una monoposto di Grove è passata davanti a tutti sotto la bandiera a scacchi. Gli appassionati ancora ricordano il clamoroso successo di Pastor Maldonado nel GP di Spagna del 2012.

La Red Bull ha invece dovuto pazientare per quattro stagioni prima di festeggiare il primo trionfo. Nel GP della Cina del 2009, sotto il diluvio di Shanghai, Sebastian Vettel passò la linea del traguardo davanti al compagno di squadra, Mark Webber.

Il primo successo ha rappresentato solo l’inizio di un’ascesa quasi irrefrenabile. Dal 2010 al 2013 si è infatti materializzato il primo ciclo vincente, con Vettel che ha fatto suoi 4 titoli mondiali consecutivi, a cui si aggiungono altrettanti titoli costruttori. Dopo gli anni di dominio Mercedes, la palla è nuovamente passata agli uomini di Milton Keynes, che possono contare su un altro asso del volante che risponde al nome di Max Verstappen.


Leggi anche: F1 | Red Bull, ennesima investigazione e clausola-Verstappen: ulteriori dettagli


L’olandese sta a sua volta frantumando ogni possibile record. Le 19 nelle ultime 20 gare rappresentano il dato che lascia maggiormente di stucco. La striscia aperta di vittorie consecutive tocca quota 9, soltanto una in meno delle 10 che Super Max è riuscito a mettere insieme nel 2023.

Sono dunque bastati soltanto 15 anni alla Red Bull per prima raggiungere e poi scavalcare la Williams. Un numero aiutato dal fatto che le gare in calendario oggi sono esponenzialmente aumentate. Basti pensare al fatto che il calendario 2024 è il più lungo della storia, con 24 gare, mentre ai tempi degli esordi della Williams si oscillava tra le 14 e le 17 appuntamenti all’anno.

In ogni caso, le due scuderie sono però indissolubilmente legate da una figura leggendaria, che risponde al nome di Adrian Newey. Il genio di Stratford-upon-Avon, universalmente riconosciuto come il miglior tecnico della storia della F1, ha segnato indelebilmente la storia della Williams prima e della Red Bull poi.

Se si considerano poi i successi ottenuti in McLaren, tra piloti e costruttori, sono ben 25 gli allori conquistati da una vettura progettata da Newey dal 1992 ad oggi. E se questo è l’inizio del mondiale 2024, sembra proprio che questo dato sia destinato ad essere aggiornato.

Il prossimo obiettivo della Red Bull si chiama Mercedes, che occupa il terzo posto all-time a quota 125 vittorie. Considerando la competitività delle due monoposto attuali, l’obiettivo sembra ampiamente alla portata già entro la conclusione di questa stagione.

[Credits immagine di copertina: Oracle Red Bull Racing su X]


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter