Formula 1Interviste F1

F1 | Red Bull non domina più, Marko rivela una situazione preoccupante: “Manca correlazione”

Dopo la deludente qualifica di Monaco, Helmut Marko ha rivelato un grosso problema che Red Bull sta affrontando nelle ultime gare.

La qualifica di Monte Carlo non è andata sicuramente come il team di Milton Keynes sperava. Entrambi i piloti del team austriaco hanno infatti faticato molto sulle strade del Principato. Tuttavia, stando alle parole di Helmut Marko, per Red Bull il problema potrebbe essere molto più grande.

helmut marko problema correlazione red bull rb20 gp monaco 2024 risultati qualifica monte carlo max verstappen sergio perez rb20
Helmut Marko ha rivelato che Red Bull potrebbe avere un grosso problema non solo a Monaco © Red Bull Content Pool

Verstappen e Perez scatteranno rispettivamente dalla sesta e sedicesima posizione domani. Il messicano aveva fatto segnare il diciottesimo tempo ma ha guadagnato due posizioni grazie alla squalifica delle Haas.

Per loro sarà una gara molto difficile data la quasi impossibilità di sorpassare a Monaco. Inoltre la RB20 non sembra essere per nulla a proprio agio con i dossi ed i cordoli del tracciato.

Il vero problema però parrebbe essere che a Milton Keynes non vedono questa difficoltà al simulatore. Helmut Marko infatti, parlando a Sky DE, ha rivelato che Red Bull sta avendo un problema di correlazione.

Perché Red Bull è in difficoltà a Monaco?

“La stagione è iniziata con l’idea che sarebbe stata un grande successo. Poi c’è stata la prima delusione in Australia” ha spiegato il consigliere Red Bull.

“Ma il problema fondamentale non sono i circuiti. È che la correlazione tra il simulatore e la pista non funziona. Sul simulatore, guidiamo sui cordoli senza problemi”.

“E poi, per usare una frase di Max, la macchina rimbalza come un canguro. Questo è il problema. E questo è già stato dimostrato nella messa a punto per Miami e in parte a Imola. Quindi dobbiamo partire da questo”.

“Dobbiamo fare in modo che quando arriveremo sui circuiti veri, come Barcellona, dobbiamo ritrovare la nostra vecchia forma”.


Leggi anche: F1 | La FIA non vuole problemi, a Monaco cambia la regola per la coda in pit lane


Se questo fosse confermato, si tratterebbe davvero di un grosso problema. Non avere correlazione tra le simulazioni ed i dati della pista è una delle cose peggiori che possa capitare ad un team di F1. 

La certezza è che la RB20 a Monaco sembra fare davvero fatica. Max Verstappen è apparso abbastanza stizzito dopo la qualifica ed ha invitato altri a provare a guidare la sua macchina. 

Vedremo se domani in gara cambierà qualcosa. Certo è che, se Marko avesse detto la verità, potrebbero aprirsi scenari interessanti per il resto della stagione.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina © Red Bull Content Pool

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.