Formula 1

F1 | Rubato l’iconico scudo Ferrari del Club Caprino Bergamasco dopo il GP di Imola

Attraverso un comunicato stampa, il Ferrari Club di Caprino Bergamasco ha annunciato la sparizione del famosissimo ed enorme Scudo.

Un simbolo della Scuderia di Maranello in tutto il mondo. Lo Scudo Ferrari del Club di Caprino Bergamasco rappresenta ormai un pezzo di storia non solo per il Club ma anche per tutti i tifosi della Rossa. L’ultimo avvistamento è stato il lunedì dopo il GP di Imola.

scudo ferrari club caprino bergamasco rubato imola gp
Il famoso Scudo Ferrari del Club di Caprino Bergamasco rubato dopo il GP di Imola

Attraverso un comunicato sui social, il Ferrari Club di Caprino Bergamasco ha lanciato un appello per riuscire a recuperare lo Scudo.

“Con Mestizia, dolore fisico e con la morte nel cuore, dobbiamo purtroppo comunicare che il famoso SCUDO FERRARI del club di Caprino di Bergamasco, al momento del ritiro Lunedì dopo il Gran Premio non è più reperibile“.

“Dopo la grande disponibilità degli addetti all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, nelle persone del Direttore Dott. Pietro Benvenuti e Stefano Mongardi, dopo essere stato esposto sin da Giovedì 16 Maggio alla curva della Tosa a fianco di quello dedicato ad Ayrton Senna in zona interdetta al pubblico, lo stesso risultava presente fino lunedì alle ore 12 circa”.

“In serata in accordo con il Presidente di un club Locale per il ritiro, lo stesso mi annuncia della sparizione del nostro amato bandierone”.


Leggi anche: F1 | Turrini – Leclerc: “L’opinione su di lui sta cambiando”, Vettel? “Firmò con Ferrari due anni prima”


“Lo SCUDO FERRARI lo abbiamo creato con l’approvazione del Presidente Montezemolo e ci è costato sacrifici economici. Ma lo stesso ci ha gratificato con mille soddisfazioni ad ogni esposizione”.

“Presente a Grenoble per incitare Michael e da lui stesso autografato. Era presente per l’addio alla Presidenza di Luca Cordero di Montezemolo. Presente sempre ad ogni evento di rilevanza e sempre in corsa sotto il podio a Monza, Montecarlo, Barcellona, Mugello. Reca la firma e l’Autografo di moltissimi piloti, da Kimi, Alonso, Felipe, Charles ecc. Quindi il valore intrinseco dell’oggetto viene in secondo piano. Il valore che più ci sta a cuore è l’importanza affettiva che alberga nel cuore degli oltre mille soci del club e dei tifosi”.

“Rassicuriamo tutti i fans che vi sarà sicuramente a breve una replica a costo di ulteriori sacrifici. Se qualcuno fornisse testimonianze atte al recupero, assicuriamo una lauta mancia”.

Si tratta di un pezzo davvero importante ed iconico per tutto il mondo Ferrari. Chiunque dovesse avere informazioni in merito alla sparizione dello Scudo non esiti a contattare il Ferrari Club di Caprino Bergamasco.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.