Formula 1Interviste F1

F1 | “Senna 30 Years”, Domenicali: “Ayrton è l’essenza della Formula 1”

Stefano Domenicali, CEO di F1, ha parlato dell’eredità di Senna in occasione della presentazione ufficiale del calendario degli eventi “Senna 30 Years”

Stefano Domenicali, presidente della Formula 1, è intervenuto in occasione della presentazione del calendario “Senna 30 Years”. L’ex team principal della Ferrari ha voluto ricordare il campione brasiliano che ha lasciato una grande eredità al mondo della Formula 1 assieme a Roland Ratzenberger, scomparsi nel tragico weekend di gara di Imola nel 1994.

La fondazione Ayrton Senna assieme alla Regione Emilia-Romagna e al Comune di Imola ha organizzato una serie di eventi per commemorare il trentennale della morte del campione brasiliano che continua ad essere impressa nei ricordi di molti.

senna 30 years domenicali
Ayrton Senna con la bandiera del Brasile © Unknown

Sono onorato di essere qui a parlare di Imola, dell’Emilia Romagna e di Senna. La nostra vita ci porta a partire da episodi difficili che però sono stati necessari per migliorare questo sport. Da un weekend tragico dobbiamo cercare di ricordare le cosa positive su cui dobbiamo lavorare per il futuro” introduce così Domenicali alla conferenza stampa di presentazione del calendario.


Leggi anche: F1 | Crashgate Singapore 2008: Massa fa causa alla FIA, FOM ed Ecclestone


La Formula 1 è cambiata da Senna e ha dovuto reagire ad una situazione tragica. Hanno lasciato il segno in ognuno di noi per guardare avanti in modo diverso. Il ricordo di Ayrton sarà un momento straordinario per ricordare cosa è stato Senna e cosa è stato Ratzenberger. Non sono caduti nel vuoto e hanno lasciato così tanto in eredità a questo sport” prosegue ancora il CEO di Formula 1.

La famiglia di Senna è ancora importante per questo sport: vuol dire che quello che ha fatto Ayrton rimane straordinario nonostante gli anni che passano. Dobbiamo proseguire i valori che Ayrton ci ha lasciato. Questo ricordo ricorda che Senna è vivo e continua ad essere ancora l’essenza della Formula 1. Questa condivisione serve per migliorarci. Sarò ad Imola e non vedo l’ora di esserci” conclude Domenicali.

A fare eco alle parole di Domenicali è Giancarlo Minardi. “L’eredità di Senna è ancora viva ed è giusto che venga ricordata per tramandarla alla prossime generazioni. Sono orgoglioso del lavoro fatto per commemorare i 30 anni della sua scomparsa“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter