AerodinamicaF1 AnalisiFormula 1

F1 | Stroll rivela al mondo il fondo della Aston Martin AMR24 – FOTO

Weekend sfortunato per Stroll che con il suo incidente ha mostrato a tutto il mondo il fondo della sua Aston Martin AMR24.

Il GP di Lance Stroll ha avuto una battuta d’arresto improvvisa, quando al settimo giro è finito contro le barriere esterne di curva 22-23. Un incidente che ha provocato l’ingresso della Safety Car per rimuovere con i mezzi la monoposto del canadese. Intervento che, purtroppo per Aston Martin, ha svelato il fondo della AMR24.

F1 Fernando Alonso sono in una posizione interessante
Aston Martin in pista con Fernando Alonso in Bahrain – Aston Martin F1

Gli operatori del circuito hanno dimostrato prontezza nel rimuovere la monoposto da quella posizione pericolosa del tracciato. Tuttavia, non hanno considerato che alzandola, tutti i segreti al di sotto di essa sarebbero emersi e disponibili a tutto il web. La fortuna ha voluto che una persona fosse lì per immortalare la fonte della prestazione di questa generazione di monoposto. Infatti, come accennato diverse volte, con queste wing car, la maggior parte del carico aerodinamico viene generato dal flusso d’aria che scorre al di sotto di essa. Forme estreme, geometrie 3D per gestire sfruttare al meglio i vortici e la loro energia sono tenute sempre sotto chiave per evitare che qualcuno le copi.


Leggi anche: F1 | Ferrari, quando arrivano gli aggiornamenti sulla SF-24?


Purtroppo per Aston Martin, il fondo della monoposto 2024 è stato rivelato e grazie alle foto possiamo apprezzarne le forme e ipotizzare il lavoro dei flussi. Ad una prima analisi, il fondo della AMR24 sembrerebbe estremamente semplice, poiché privo delle forme estreme che abbiamo visto su quello della RB19 nel 2023. Tuttavia, estremo non vuol dire veloce, ma serve la giusta interazione tra i flussi che scorrono sopra e sotto la vettura. Osservando i canali Venturi dal loro inlet possiamo vedere che la fence più interna è molto avanzata, quasi a schermare il flusso percorrerà l’interezza del fondo. Quanto alle tre fences più esterne vediamo che sono piuttosto corte e arretrate sotto il bordo d’attacco del Venturi.

Fondo Aston Martin AMR24
Aston Martin è la prima a svelare, suo malgrado, il fondo della monoposto 2024 – @Junaid #JB17 Via X

Molto interessante invece l’area della Floor Edge Wing, dove troviamo 5 mini flap che spingono verso l’alto il flusso d’aria espulso dalle fences esterne. Queste collaborano insieme alla “scimitarra” poco dietro nel costruire i vortici che schermano il fondo dalle infiltrazioni. Proseguendo poi sotto la vettura possiamo vedere come la nuova sospensione posteriore fornita dalla Mercedes abbia aiutato nel liberare spazio. Infatti, la zona della chiglia si presenta molto stretta, a favore di una maggiore e più potente estrazione dei flussi da sotto la vettura. Un piccolo dettaglio che emerge nella zona del diffusore è il “kick” anticipato di espansione per aiutare nell’estrazione dell’aria da sotto la vettura.

Ciò che stupisce è la semplicità, come detto prima, soprattutto dopo che a Monaco 2023, tutte le squadre hanno ammirato il sottoscocca della RB19. Ciò dimostra come sia complesso interpretare e replicare in parte le geometrie di questa componente, in quanto serve una perfetta simbiosi tra i flussi che passano sopra e sotto la vettura. Infatti, pur essendo poco considerato, è il sottoquadro presente al di sotto delle pance che fa funzionare il fondo. Questo perché i flussi che lambiscono i sidepods e la carrozzeria della monoposto aiutano ad estrarre l’aria dal fondo generando downforce.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter