Formula 1Interviste F1

F1 | Tensione Hamilton – Verstappen a Imola, l’impeding in pista e poi le scuse

Max Verstappen si è arrabbiato parecchio con Lewis Hamilton dopo che l’inglese ha ostacolato un suo giro nelle FP2 di Imola.

“Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più?” direbbe Battisti. Scherzi a parte, nelle FP2 di Imola si è accesso il ricordo dei vecchi screzi tra Verstappen e Hamilton. L’olandese si è infatti arrabbiato molto con il sette volte campione del mondo quando se l’è trovato in mezzo in un giro lanciato.

lewis hamilton max verstappen gp imola 2024 red bull mercedes fp2 prove libere
Lewis Hamilton si scusa con Verstappen dopo l’impeding nelle FP2 di Imola © Sky Sports F1

La reazione di Verstappen è forse stata un po’ eccessiva. L’olandese ha infatti sterzato in maniera decisa vero Hamilton dopo averlo superato, tagliandogli leggermente la strada. In seguito i due si sono affiancati. L’inglese ha messo fuori la mano dall’abitacolo per scusarsi e Max l’ha mandato a quel paese un paio di volte.

Il pilota Red Bull è apparso parecchio nervoso per tutta la sessione. La sua RB20 al momento non è precisa come la vorrebbe, soprattuto in ingresso curva. Abbiamo anche visto Verstappen dare un pugno al volante dopo l’uscita alle Acqua Minerali.

La parole di Verstappen e Hamilton sull’accaduto

Al termine della sessione, sia Verstappen che Hamilton hanno parlato ai media di quanto successo sulla pista di Imola.

“Non è la prima volta” ha spiegato Verstappen. “Cerchiamo ovviamente di rimanere sempre calmi, ma sì, è successo di nuovo anche dall’altra parte. Non voglio parlarne troppo perché non è un problema nostro”.


Leggi anche: F1 | Ferrari, Leclerc fiducioso: “Gli aggiornamenti funzionano, sembriamo competitivi”


Dal canto suo Hamilton non ha cercato scuse per quanto accaduto in pista. L’inglese ha infatti ammesso il suo errore in quanto ha effettivamente danneggiato il giro di Verstappen. Non è mancata però una “frecciatina” alla frustrazione dell’olandese.

“Stavo facendo un giro di raffreddamento, pensavo di essere a posto. All’improvviso però mi è stato addosso, ma alla fine è stato un mio errore. Ho cercato di scusarmi, ma lui era già troppo frustrato”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter