Formula 1Interviste F1

F1 | “Una questione tra McLaren e Ferrari”, Norris esclude Red Bull dalla lotta al titolo costruttori

Lando Norris è convinto che il titolo costruttori sarà una battaglia tra McLaren e Ferrari visto che possono contare su due piloti.

Per la prima volta dal cambio regolamenti del 2022, sembra che il campionato potrà essere più combattuto. In particolare potrebbe essere serrata la lotta per il titolo costruttori, come sottolineato da Lando Norris, visto il gap ridotto tra Red Bull, Ferrari e McLaren.

ferrari mclaren titolo costruttori campionato red bull 2024 classifica lando norris
Lando Norris vede Ferrari e McLaren favorite nella lotta al titolo costruttori © Getty Images

La RB20 non è più una monoposto dominante come lo scorso anno. Probabilmente resta comunque la migliore in griglia ma il vantaggio sugli inseguitori si è notevolmente assottigliato.

Questo grazie anche al grande lavoro di sviluppo fatto a Woking e Maranello. Ferrari è riuscita a ribaltare completamente un progetto non competitivo come la SF-23. McLaren invece, con gli upgrades di Miami, ha fatto un ulteriore step in avanti molto significativo.

Due è meglio di uno

Norris è pero convinto che la Rossa ed il team papaya abbiano un vantaggio importante nei confronti di Red Bull. Lando ha infatti sottolineato come sia fondamentale poter contare su due piloti nella lotta tra costruttori.

“Onestamente, al momento, credo che sia una questione tra noi e la Ferrari”, ha affermato il pilota McLaren. “Quindi continueremo a spingere”.

“Credo che, come McLaren, questo sia uno dei nostri maggiori punti di forza al momento. Abbiamo due piloti che non commettono errori e tirano fuori praticamente tutto dalla macchina ogni weekend”.

“È una cosa rara. Non ci sono molte altre squadre sulla griglia che hanno qualcosa del genere. Per noi, quindi, si tratta più che altro di capire cosa possiamo fare contro la Ferrari”.


Leggi anche: F1 | Hamilton e Mercedes, quando il silenzio fa rumore


“Siamo stati la squadra più costante in questo fine settimana. Loro hanno commesso qualche errore ed hanno faticato un po’ di più per qualche motivo. Ma alla fine della giornata, credo che due sia meglio di uno, come nel caso di Max”.

Effettivamente l’apporto di Perez nelle ultime uscite è stato davvero minimo. Solo 4 punti raccolti nelle ultime tre gare. Red Bull avrà bisogno di ritrovare anche il messicano per lottare ad armi pari con McLaren e Ferrari per il titolo costruttori.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina © Red Bull Content Pool