Formula 1

F1 | Valsecchi punge la Ferrari: “Cambiare Sainz con Hamilton? Una pazzia”

Dopo la vittoria di Sainz in Australia, Valsecchi commenta la decisione della Ferrari di sostituirlo con Hamilton il prossimo anno, facendo anche un paragone con Leclerc.

Davide Valsecchi non usa mezzi termini per commentare la vittoria di Carlos Sainz in Australia: “Sedici giorni dopo l’operazione, è un toro!” queste le sue parole sul canale YouTube ValseMotori.

L’ex commentatore Sky Sport F1 si è lanciato in questa nuova avventura – tra i diversi impegni dopo il suo addio al canale 207 – aprendo un portale dove commentare la Formula 1.

Credits: Getty Images

Come molti utenti in rete, anche Valsecchi è rimasto impressionato dalla prestazione di Sainz a Melbourne. L’ex pilota si è chiesto se fosse davvero giusto lasciarlo appiedato per prendere Lewis Hamilton il prossimo anno.

“Da quando è arrivato in Ferrari, Sainz ha tre vittorie. Leclerc, tre. Qualcuno dice ‘quando Leclerc poteva vincere il mondiale, (Sainz) rompeva le scatole. Ne siete sicuri? E se, come penso io, non chiedesse al team le strategie che in quel momento erano migliori? Siete sicuri che non stava lavorando per lui e la squadra?”

Giusto cambiare Sainz con Hamilton?

Con i fatti alla mano, l’ex giornalista Sky ha riflettuto il paradosso: “Tre gare vinte da uno, tre gare dall’altro. Uno licenziato, l’altro firmato a vita. In questo momento cambiare Sainz è veramente una pazzia.”

Per avvalorare la sua tesi in difesa dello spagnolo, Valsecchi ha menzionato la gara di Monaco 2022. Nel caos generale scaturito dalla pioggia, la strategia adottata dal pilota #55 era giusta. “E qualcuno ‘ha rovinato la gara di Leclerc.’ Quando sei dentro, fai fatica a pensare al compagno di squadra”, ha affermato il campione 2012 di GP2.

Giusto cambiare lui con Lewis Hamilton, che è una leggenda, ma ha quell’età, mentre Sainz è al massimo della sua carriera? Lui oggi ha fatto tutto perfetto, bravissimo nei dettagli e quest’anno sta dimostrando una velocità clamorosa.”

“Una gara alla Alonso”

Valsecchi ha continuato ad elogiare la prestazione di Sainz a Melbourne. Perfetta nei minimi dettagli, e ha messo in difficoltà i suoi avversari. E ha azzardato un paragone: “Questa è stata una gara all’Alonso.”

L’ex conduttore Sky si è soffermato sul dettaglio finale. All’ultimo giro, lo spagnolo si apre in radio e chiede al team di avvisare Leclerc: deve avvicinarsi a lui, così possono festeggiare insieme in parata. “Sono i piccoli egoismi del pilota, che però sono necessari. Lui non ha il sedile ancora, e ha 5-6 gare per trovarselo. Fossi un top team lo prenderei, perché questo è da grande squadra. L’ho pensato anche quando molta gente lo criticava con le strategie, perché con lui hanno sempre funzionato.”

Crediti immagine di copertina: Getty Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter