Formula 1

F1 | Valsecchi sul 2024 della Ferrari: “Approccio giusto ma le incognite sono tante”

Dopo l’addio a Sky, Davide Valsecchi ha parlato del 2024 della Ferrari e di quelle che sono le incognite alla vigilia della stagione.

A ormai pochi giorni dalla prima gara dell’anno, le incognite su quelli che sono i valori in pista rimangono ancora tante. Dai test è stato possibile farsi un’ide su quello che sarà il 2024 della Ferrari ma, come confermato anche da Davide Valsecchi, i team aspetteranno il più possibile prima di mostrare il potenziale reale.

ferrari 2024 valsecchi
Dopo l’addio a Sky, Davide Valsecchi ha parlato del 2024 della Ferrari e di quelle che sono le incognite alla vigilia della stagione – Foto: @paolopicheca via X

L’ex campione di GP2, dopo l’addio al team Sky ufficializzato in occasione della presentazione della nuova stagione dei motori, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla nuova Rossa. “Nel paddock del Bahrain dello scorso anno si percepiva un certo malumore in casa Ferrari“, ha dichiarato sul suo nuovo canale YouTube. “Dai test avevano capito che la SF-23 degradava molto le gomme“.

Segnali positivi dai test 2024

La situazione, come visto nella tre giorni di test da poco terminata, sembra essere leggermente diversa in questo 2024 che dovrà segnare un anno di rinascita per la Rossa. Il team guidato da Vasseur è chiamato a fare un passo in avanti dopo le difficoltà avute in un 2023 che si sperava potesse essere l’anno della conferma dopo quanto visto nell’ultimo anno della gestione Binotto.

La simulazione gara di Leclerc e Verstappen era molto simile“, ha poi aggiunto Valsecchi parlando della SF-24. “L’approccio utilizzato dalla scuderia di Maranello sembra essere quello giusto“.

Secondo l’ex opinionista Sky, i dubbi rimangono però ancora parecchi. “Nessuno ha girato col minimo di benzina e con un motore spinto al massimo. Non aveva senso farlo visto che si rischiava di mettere a dura prova i motori senza alcun motivo“, ha concluso l’ex pilota.

Seguici anche su tutti i nostri profili social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine di copertina: Ferrari (via X)