Formula 1Interviste F1

F1 | Verstappen omaggia Leclerc ma invoca cambiamenti dopo Monaco

Dopo un weekend difficile, Max Verstappen non ha mancato di congratularsi con Charles Leclerc per la sua vittoria a Monaco.

Una Monaco a due facce per Leclerc e Verstappen. Da una parte la gioia e l’emozione per una vittoria storica, dall’altra la noia per una gara “trenino” e anonima.

max verstappen charles leclerc monaco gp monte carlo 2024 red bull rb20 ferrari
L’abbraccio tra Leclerc e Verstappen al termine del GP di Monaco © Sky Sport F1

Il weekend monegasco di Verstappen è iniziato male fin da venerdì. La RB20 infatti ha faticato parecchio sui cordoli del Principato rendendo complicata la guida all’olandese. A quanto pare però, come rivelato da Marko, Red Bull al simulatore non vedeva questi problemi.

Il pilota Red Bull ha provato ad andare oltre i limiti della macchina in qualifica. Una toccata al muro nell’ultimo giro buono del Q3 l’ha però obbligato a partire dalla sesta posizione.

Nonostante le difficoltà avute, Max Verstappen si è detto felice che ha vincere il GP di Monaco sia stato Leclerc.

Ha fatto tutto bene in questo fine settimana” ha detto il campione del mondo in carica. “Ha avuto molta sfortuna negli ultimi anni. Sono sicuramente felice per lui”.

Noia a livello Max

Verstappen non ha nacosto la sua insofferenza durante la gara. “Questo è noioso. Avrei dovuto portare il mio cuscino” ha infatti detto in radio a Lambiase.

L’olandese ha poi spiegato anche ai media presenti, tra cui F1inGenerale, come abbia vissuto la corsa tra le strade di Monte Carlo.

“Dopo la bandiera rossa la nostra strategia è stata un po’ rovinata. Abbiamo dovuto mettere le medie. Tutti hanno fatto un pit gratuito. Questo significa che abbiamo dovuto risparmiare molto cercando di seguire George. Eravamo molto lontani dal nostro ritmo cercando di gestire le gomme”.

“È piuttosto noioso là fuori. Nei rettilinei si guida letteralmente a metà gas. In alcuni punti con una marcia in più rispetto al normale. Quattro secondi di distacco dal ritmo normale, più o meno. Non è una vera gara”.


Leggi anche: F1 | “Ce l’abbiamo fatta finalmente!”, le lacrime di Leclerc in radio dopo la vittoria a Monaco


Una Monaco da cambiare?

Ieri probabilmente si è vista una delle corse più noiose della storia della F1. Anche i piloti l’hanno pensato, forse non Leclerc, e Verstappen vorrebbe dei cambiamenti per il futuro di Monaco.

“Prima di tutto, vorrei provare, se c’è la possibilità, a cambiare qualche piccola cosa perché renderebbe l’emozione ancora migliore”, ha spiegato. “Penso che nel complesso il weekend sia davvero bello. Solo la domenica è un po’ noiosa, purtroppo”.

“Il paesaggio è fantastico. Se riuscissimo a trovare un modo per correre un po’ meglio, perché no? Probabilmente sarebbe la soluzione che preferirei”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.