Formula 1Interviste F1

F1 | Alonso ha “parlato con altre persone” prima di optare per il rinnovo con Aston Martin

Fernando Alonso ha ammesso di aver avuto discussioni anche con altre scuderie, ma di aver comunque preferito dare priorità al rinnovo con Aston Martin

Fernando Alonso correrà almeno fino a 45 anni. Con un vero e proprio atto di fede nei confronti di Aston Martin, il due volte campione del mondo ha deciso di estendere la propria avventura alla corte di Silverstone, nonostante non sia mancato l’interesse da parte di altre squadre, Mercedes e Red Bull su tutte.

Ciononostante, lo spagnolo ha preferito comunque puntare sul progetto a lungo termine dell’azienda capitanata da Lawrence Stroll, che la vedrà far coppia con Honda a partire dal 2026, anno in cui debutteranno i nuovi regolamenti tecnici, e che vedranno proprio le Power Unit subire modifiche sostanziali. 

Alonso Aston Martin
Alonso ha ammesso di aver parlato anche con altre scuderie © Aston Martin

Aston Martin la prima scelta sul mercato

“Ho parlato anche con altre persone”, ha ammesso lo spagnolo dopo aver siglato il rinnovo pluriennale con Aston Martin “Penso che sia normale, quando si entra in una trattativa, bilanciare un po’ quello che è il mercato”.

“Bisogna ascoltare anche gli altri. È una procedura normale e credo sia giusto ascoltare tutte le proposte e vedere come si muove il mercato. Non so, nella mia testa Aston era la cosa più logica da fare”.

“Alla fine, mi sono sentito il più desiderato in Aston Martin. Tutte le altre conversazioni sono state leggere e non sono mai giunte a conclusioni o cose del genere. Forse c’era bisogno di più tempo. In Aston c’era un chiaro desiderio di lavorare insieme, che era lo stesso che avevo io. Per questo è stato molto facile”.

Nelle ultime settimane si sono rincorse diverse voci che parlavano di Mercedes e Red Bull fortemente interessate al profilo di Alonso, ma l’asturiano non ha voluto né confermare né smentire i rumors anche a giochi fatti: “Non voglio entrare nello specifico delle squadre con cui ho parlato perché penso che questo non sia importante ora”.


Leggi anche: F1 | “Non sarò in Formula 1 fino a 43 anni”: Leclerc commenta il rinnovo di Alonso


“È una conversazione normale da avere. Lo stesso è per i team, quando cercano un pilota, solo per conoscere la loro posizione e la loro situazione contrattuale. Anche se non sono super interessati vogliono sempre sapere tutto. Per me è lo stesso, ma senza obiettivi chiari, e la prima priorità era Aston”.

In conclusione, Alonso ha spiegato come le trattative per il rinnovo siano state piuttosto semplici, una volta presa la decisione di continuare a correre in Formula 1: “Una volta presa questa decisione è stato molto facile arrivare a un accordo con Aston Martin”.

”Senza guardare però alle voci o a quello che fanno gli altri o a quali tipi di scadenze hanno i team o i piloti, siamo noi a dettare il nostro ritmo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter