Formula 1Interviste F1

F1 | Vasseur spiega “l’unico modo che abbiamo” per battere Red Bull e Verstappen

Frederic Vasseur ha cercato di analizzare i punti deboli di Max Verstappen e parlato delle possibilità di Ferrari di battere Red Bull già in questa stagione

Nonostante Red Bull abbia iniziato il 2024 ancora nettamente davanti a tutti, Ferrari può dirsi comunque molto soddisfatta del proprio inizio di stagione. Una vittoria, quattro podi e il secondo posto in solitaria nei costruttori a soli 21 lunghezze dalla vetta dopo le prime quattro trasferte rappresentano un ruolino di marcia forse anche al di sopra delle aspettative della vigilia, con la SF24 che, al netto di qualche problema accusato in qualifica, ha dimostrato di poter reggere il confronto con la RB20 in gara. 

Vasseur Verstappen Red Bull
Vasseur parlato dei punti deboli di Max Verstappen e parlato delle possibilità di battere Red Bull ©  DPPI

Ciononostante, pensare di avere la meglio su un Max Verstappen in stato di grazia non è assolutamente impresa facile. Ne è consapevole Frederic Vasseur, il quale, ospite della trasmissione radiofonica ”L’esprit sport” di RadioFrance, ha cercato di analizzare i punti deboli dell’olandese: “Lui è il migliore, e il miglior pilota attira i migliori ingegneri, come se fosse una spirale positiva”.

”Il nostro obiettivo è rompere questo circolo vizioso cercando di avvicinarci il più possibile per metterli sotto pressione. Dobbiamo spingerli a fare degli errori, a prendersi dei rischi. In Australia abbiamo dimostrato di saperlo fare”.

”La Red Bull per me è un esempio da seguire, ho tanto rispetto verso di loro. Noi continueremo a spingere consapevoli del fatto che abbiamo fatto tanti passi in avanti”.


Leggi anche: F1 | Sanchez, subito una nuova scuderia dopo l’addio lampo a McLaren?


Parlando invece delle possibilità di Ferrari di battere Red Bull e degli obiettivi da qui a fine stagione, il fancese ha commentato: “Noi vogliamo sempre vincere, anche se la Red Bull è più veloce. Dobbiamo avere l’ambizione di vincere le gare. È l’unico modo che abbiamo per preparare al meglio i weekend”.

”Il lunedì dopo la vittoria in Australia tutti erano felici, una situazione opposta rispetto allo scorso anno. Io chiedo questo al team: voglio che cerchino di migliorarsi continuamente”.

Ferrari si presenta ora in Cina con l’ambizione di sfidare Red Bull per la vittoria, su un circuito che, almeno sulla carta, dovrebbe essere molto più congeniale alle caratteristiche della SF24 rispetto a quello di Suzuka.

Da capire però quanto il nuovo format sprint avrà un impatto sullo svolgimento del weekend, con i team che avranno a disposizione solamente 60 minuti di prove libere per cercare il set-up ideale in vista della doppia gara.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter