Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Red Bull passa al contrattacco, Marko: “Porteremo aggiornamenti a Imola, e ci aspettiamo molto”

Helmut Marko ha confermato che Red Bull introdurrà un secondo pacchetto di aggiornamenti a Imola, dopo quello introdotto a Suzuka

Dopo aver ”concesso” la vittoria alla McLaren di Lando Norris nello scorso weekend a Miami, Red Bull non ha intenzione di farsi cogliere di sorpresa anche a Imola. Consapevole anche del corposo pacchetto di aggiornamenti che Ferrari introdurrà sulla SF24 sul circuito di casa, la scuderia di Milton Keynes è già corsa ai ripari per assicurarsi di mantenere il gap con i rivali diretti. 

Aggiornamenti Red Bull Imola
Helmut Marko ha confermato che Red Bull introdurrà un secondo pacchetto di aggiornamenti a Imola

Già negli scorsi giorni si era parlato di un presunto secondo upgrade già varato e pronto a debuttare nella tappa imolese, con Helmut Marko che, intervistato ai microfoni di oe24, ha confermato l’indiscrezione, anche se non è ancora dato sapere in che zona i tecnici di Milton Keynes interverranno sulla RB20: ”Anche noi stiamo portando a Imola degli aggiornamenti, dai quali mi aspetto molto”.

McLaren ha compiuto un enorme balzo in avanti a livello prestazionale proprio con gli sviluppi introdotti nella tappa di Miami. L”austriaco non sembra però particolarmente preoccupato dalla scuderia di Woking in ottica costruttori: ”Non sono preoccupato, Norris è indietro di oltre 50 punti, ma Miami dimostra che dobbiamo concentrarci sullo sport”.

Tuttavia, il nativo di Graz ha anche riconosciuto la fortuna avuta dal pilota britannico con l’ingresso della Safety Car nel momento ideale: ”Norris avrebbe avuto difficoltà a colmare il divario da Max e i sorpassi a Miami sono molto difficili”.


Leggi anche: F1 | Red Bull risponde a Ferrari, ad Imola previsti aggiornamenti sulla RB20


Come affermato in precedenza, Ferrari si presenterà a Imola con una SF24 profondamente rivista rispetto a quella che ha corso nei primi sei GP della stagione.

La volontà degli uomini di Maranello è chiaramente quella di accorciare il gap se non addirittura pareggiare le prestazioni della RB20 già dalla prossima gara, con la classifica costruttori che vede ora il cavallino distante 52 lunghezze dagli austriaci.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter