Formula 1Interviste F1

F1 | Helmut Marko e la scommessa (vinta) con Gianpiero Lambiase in Messico

Oltre ad aver gioito per l’ennesima vittoria stagionale di Max Verstappen, Helmut Marko ha potuto anche godere per aver vinto una particolare scommessa fatta con Gianpiero Lambiase a pochi istanti dal via del GP del Messico.

Anche in casa di Sergio Perez, non c’è stata partita. Nonostante la terza posizione in qualifica ed una RB19 leggermente meno dominante rispetto al solito, Max Verstappen ha messo in mostra ancora una volta tutta la propria forza, superando entrambe le Ferrari in curva 1, e mantenendo la testa della corsa fino all’ultimo giro. Nemmeno la bandiera rossa ha intaccato le possibilità di vittoria dell’olandese, il quale ha potuto festeggiare la sedicesima vittoria stagionale.

Scommessa Marko Lambiase
Verstappen leader in curva 1: la scommessa vinta da Marko con Lambiase ©RN365

Verstappen leader in curva 1: la scommessa vinta da Marko con Lambiase

“Ho scommesso con Gianpiero Lambiase che Max sarebbe stato primo alla prima curva, e ho vinto!”, ha dichiarato un raggiante Helmut Marko al termine del GP del Messico.

“La sua partenza è stata un capolavoro. Grazie ad essa Max è stato subito in grado di imporre il proprio ritmo e di controllare la gara come al solito. Senza la bandiera rossa, credo che il nostro dominio sarebbe stato ancora maggiore”.

Ancora una volta, Verstappen ha dimostrato chi comanda, nonostante la prima fila tutta Ferrari facesse ben sperare in una possibile vittoria del team di Maranello. L’olandese, grazie anche ad uno scatto fulmineo, si è sbarazzato immediatamente di Leclerc e Sainz, accumulando subito un distacco importante per poi gestirlo in vista della doppia sosta prevista dalla sua strategia.

La bandiera rossa ha però scombinato i piani in casa Red Bull, con Max che ha dovuto nuovamente ricostruire il gap su Leclerc prima, e gestendo poi nel finale su un arrembante Lewis Hamilton con gomme medie.


Leggi anche: F1 | Haas sprofonda all’ultimo posto nei costruttori: Hulkenberg inizia a spazientirsi


Marko ha spiegato inoltre in che modo Verstappen sia riuscito a migliorare nelle partenze, dopo essere incappato in alcuni problemi ad inizio anno: ”Si trattava solo di effettuare le nostre procedure in modo migliore, di capire il grip delle gomme e le impostazioni della frizione”.

“Ad inizio anno abbiamo avuto qualche problema, ma poi li abbiamo risolti. Non abbiamo ancora perfezionato la temperatura degli pneumatici e la regolazione della frizione. È tutto molto sensibile. Se non lo si fa bene, si rischia di avere un eccessivo slittamento delle ruote o un innesto insufficiente della frizione”.

Per un Verstappen sempre più dominatore indiscusso, c’è un Sergio Perez ormai sprofondato sempre di più nel baratro. Il messicano contava di ottenere un grande risultato davanti alla propria gente per cercare di uscire dalla crisi che lo attanaglia ormai da mesi. Tuttavia, i piani di gloria di Checo si sono subito spenti in curva 1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter