Formula 1

F1 | “Sapevamo che la collaborazione con Lewis sarebbe terminata, però…”

In occasione del lancio ufficiale della nuova W15, Toto Wolff è tornato anche a parlare dell’addio di Lewis Hamilton, con il britannico che lascerà Mercedes a fine stagione

Wolff addio Hamilton Mercedes
Toto Wolff è tornato a parlare dell’addio di Hamilton alla Mercedes © PlanetF1

Pochi minuti fa, Mercedes ha tolto i veli alla monoposto con cui George Russell e Lewis Hamilton correranno nella prossima stagione. Sarà un’annata particolare per la scuderia di Brackley, chiamata al riscatto dopo le ultime due deludenti stagioni. Sarà però ancor più particolare per il sette volte campione del mondo, che a fine stagione dirà addio alle frecce d’argento dopo 11 anni di enormi successi, coronati con la vittoria di ben 6 titoli mondiali. 

Wolff non preoccupato dall’addio di Hamilton

”Sapevamo che la nostra collaborazione con Lewis sarebbe terminata un giorno”, afferma il team principal delle frecce d’argento nel comunicato pubblicato pochi minuti fa da Mercedes.

”Pensavamo che sarebbe stato forse alla fine del 2025, quindi la tempistica è stata una sorpresa, ma rispetto la decisione che ha dovuto prendere e quella che ha preso. Quest’anno non è cambiato nulla per noi, il nostro obiettivo rimane lo stesso. Abbiamo due ottimi piloti”.

Zero drammi però per Wolff, consapevole di poter puntare comunque su un altro grande talento come Rusell: ”Con George, abbiamo un pilota veloce, talentuoso e intelligente al volante, una solida base per il futuro. Con Lewis abbiamo un pluricampione del mondo motivato. Vogliamo che il suo ultimo anno con noi sia il più proficuo possibile”.


Leggi anche: F1 | Caso Horner, Ecclestone prende duramente posizione sui social


”Entrambi i piloti hanno imparato le stesse cose e le stesse lezioni importanti che il team ha imparato negli anni passati. Entrambi sanno cosa devono fare e questo è davvero positivo per noi. È anche un’opportunità entusiasmante per gli anni a venire”.

Infine, l’austriaco vuole riflettere con calma sul successore di Hamilton: ”Abbiamo la possibilità di definire la direzione futura e la stabilità della nostra line up piloti verso la prossima era della F1. Questo sarà fondamentale per il proseguimento del viaggio della squadra verso il vertice. Prenderemo il tempo necessario per farlo al meglio”.

Che sia Fernando Alono o Kimi Antonelli, Mercedes è consapevole di avere comunque tante carte da poter pescare dal mazzo, con il valzer del mercato piloti che potrebbe aprire scenari inattesi, ora che la prima mossa è stata fatta.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter