Formula 1

F1 | Il parere del Direttore: Inghilterra contro la Ferrari, la Rossa comincia a far paura?

Dall’Inghilterra sono arrivate le prime critiche sulla nuova Ferrari SF-24 mentre l’ottimismo Red Bull potrebbe diventare un boomerang. Ecco il parere del nostro direttore a riguardo.

Giovedì sera è arrivato il tanto atteso momento di togliere i veli dalla nuova Red Bull e il confronto, Oltremanica, è apparso impietoso. Adrian Newey avrebbe ancora stupito tutti, con soluzioni stupefacenti sulla macchina con cui Verstappen cercherà il quarto titolo mondiale consecutivo. A detta di molti, soprattutto nella perfida Albione, il campionato potrebbe già essere finito qua.

 

critiche ferrari sf-24
Dall’Inghilterra sono arrivate le prime critiche sulla nuova Ferrari SF-24 mentre l’ottimismo Red Bull potrebbe diventare un boomerang. Ecco il parere del nostro direttore a riguardo – Credits: Sky Sports

E se si sbagliassero? E se invece, pur con soluzioni altamente innovative, la Red Bull non si dimostrasse così superiore? In fondo, non è che Adrian Newey sia immune da errori. A volte, la troppa sicurezza può trasformarsi in boomerang. Era necessario produrre tutte queste novità su una vettura che aveva già un buon margine di vantaggio sulla concorrenza? Potremmo sbagliarci, ma la sensazione è che in Red Bull abbiano voluto strafare. La lotta interna, che indubbiamente è in atto dopo la morte di Dietrich Mateschitz, potrebbe aver nuociuto al team tanto da “fargli perdere di vista la realtà”?

A tutto ciò si aggiungono le prime critiche arrivate nei confronti dell’ultima creazione nata in casa Ferrari, la SF-24. In diversi hanno dato già per spacciata la monoposto del Cavallino, vista come una vettura che sembra essere in ritardo di un anno rispetto agli altri top team.


Leggi anche: F1 | Filtra pessimismo sulla SF-24: “Sembra una vettura del 2023, è indietro rispetto a tutti gli altri”


Sono tutti quesiti che, al momento, non hanno una risposta. Già a partire da mercoledì in Bahrain, qualcosa si potrà capire. Quello che sta succedendo a Maranello, però, ci sta consegnando una sensazione forte. In Ferrari (finalmente!) sembra esserci una linea comune che tutti stanno seguendo.

Dall’insediamento di Vasseur, si ha percezione che si stia operando verso una direzione ben precisa. Ogni mossa, ogni scelta sembra essere frutto di un percorso ben delineato da parte di chi ricopre posizioni di comando. Se così fosse, tra qualche mese, magari, dall’Inghilterra saranno costretti a mangiarsi il cappello, in stile Rockerduck.

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale

 

Fonte dell’immagine di copertina: Ferrari (via X)