A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

A Imola tocca alla Ferrari, attesa per gli aggiornamenti: “Determineranno la stagione”

L’esempio della McLaren galvanizza Leclerc, ora tocca alla Ferrari: cosa aspettarsi dagli aggiornamenti attesi per il GP di Imola?

I corposi ritocchi alla vettura hanno permesso alla McLaren di trionfare a Miami, davanti a Max ed una rossa comunque in lotta per la vittoria. A Imola sarà il turno della Ferrari che, con i propri aggiornamenti, potrà rilanciare la sfida al vertice: quali sono le aspettative di Charles Leclerc?

f1 ferrari aggiornamenti imola leclerc sf24 formula uno miami miamigp redbull red bull verstappen gran premio
Foto: ferrari.com – Foto Copertina: ferrari.com

L’imponente pacchetto di sviluppi color papaya permette a Norris di battere Verstappen con l’ausilio della Safety Car e strappare il primo trionfo in F1 al sesto anno nel Circus. La vittoria di Lando è meritata per una McLaren giunta a Miami in condizione smagliante. Le migliorie sono puntuali ed il duo di Woking si mostra in grande forma sin dal venerdì. Svaniti in qualifica, i piloti capitanati da Andrea Stella (intervistato in esclusiva da F1inGenerale.com a Miami) sono tornati nella lotta in gara, trasformando il duro lavoro dietro le quinte in un prezioso trofeo da portare nel quartier generale in terra d’Albione.

Gli update McLaren hanno funzionato, la squadra – dal CEO Zak Brown a al team principal Andrea Stella – possono sorridere. Paradossalmente, nonostante la vittoria del team rivale, anche la Ferrari può abbozzare un positivo “solco lungo il viso”. Senza alcun sostanziale cambiamento alla monoposto, le SF-24 si sono ben comportate in Florida, rimanendo in lotta per la vittoria prima di tornare a casa con qualche boccone amaro mal digerito. “Se guardiamo al confronto con Max, questo weekend è stato positivo, ha spiegato Leclerc dopo la gara.


Leggi anche: Vasseur dà l’appuntamento a Imola: l’avvertimento sugli aggiornamenti Ferrari


“Ma non possiamo ignorare completamente Lando”, ha proseguito. E come si potrebbe ignorare il vincitore? Il monegasco ha riconosciuto le insidie arancioni: “Nelle SQ2 dopo un giro di Lando mi sono detto: ‘Ok, sono estremamente veloci‘. Poi per qualche motivo non sono stati così speciali al sabato, ma in gara erano davvero molto forti.”

Ora tocca agli aggiornamenti della Ferrari. Secondo Charles – che non si sbilancia – arriveranno “presto”, ma Imola è il weekend evidenziato sul calendario. E Leclerc è consapevole dell’importanza della tappa romagnola. “La stagione sarà determinata dagli sviluppi”, ha sentenziato il monegasco nella conferenza post-gara.

“I nostri aggiornamenti arriveranno molto presto e definiranno un po’ il resto della nostra stagione“, ha dichiarato il ferrarista. “Dobbiamo lavorare duramente. Speriamo che questi sviluppi siano buoni come i loro (di McLaren, ndr) e ci aiutino a fare un passo avanti significante.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter