Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Newey, ben tre discorsi d’addio alla squadra per comunicare la separazione con Red Bull

Adrian Newey ha svelato un interessante retroscena sul modo in cui ha comunicato il suo addio all’intero staff Red Bull

Come già ampiamente noto da settimane, nel 2025 si consumerà il divorzio tra Adrian Newey e Red Bull, con il leggendario binomio che terminerà dopo ben diciannove stagioni di grandissimi successi e un bottino di ben 13 titoli (15 se dovessero arrivare anche il titolo piloti e costruttori a fine anno).

Newey Red Bull
Newey, ben tre discorsi d’addio per comunicare la separazione con Red Bull © XBP

Il progettista inglese ha già analizzato a fondo le motivazioni che lo hanno portato a maturare la decisione di lasciare il team di Milton Keynes, nonché la sua seconda casa da ormai quasi 20 anni.

Parlando con Eddie Jordan in unintervista concessa a Oyster Yachts in occasione dell’Historique Monaco GP, Newey ha ora rivelato di aver fatto ben tre discorsi d’addio alla squadra:Ho fatto tre discorsi, o come volete chiamarli”.

“Uno nella sala macchine del circuito di Miami, uno nel garage e poi siamo tornati alla fabbrica di Milton Keynes. È stato piuttosto difficile e molto emozionante per me. Sono in Red Bull più o meno dall’inizio. Sono stato coinvolto in modo centrale con Christian nello sviluppo della squadra”.


Leggi anche: F1 | GP di Imola e 24h del Nurburgring: il piano di Verstappen per conciliare la doppia gara


“Christian si occupava della parte generale, io della parte ingegneristica e della cultura, dell’etica, del modo in cui affrontiamo le cose, dell’infrastruttura, persino della disposizione degli edifici e così via. Sono stato coinvolto in tutto questo. Ho fatto una grande scommessa per la mia carriera”.

Sempre nella stessa intervista, il 65enne di Colchester ha poi fornito un’anticipazione importante sul proprio futuro: “Mi sento un po’ stanco al momento, ma prima o poi probabilmente riprenderò”.

“Stavo considerando seriamente la possibilità di cambiare team, andare da qualche parte e continuare per qualcosa come altri quattro o cinque anni“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter