Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Norris, seconda vittoria sfiorata a Imola: “Bastavano altri 1-2 giri per passare Verstappen”

Ancora un altro podio per Lando Norris, con il pilota McLaren andato a un soffio dalla seconda vittoria consecutiva nel GP di Imola dopo quella di Miami

Dopo la vittoria di Miami, McLaren si dimostra ancora una volta estremamente competitiva anche a Imola, con Lando Norris che ha dovuto quasi ”accontentarsi” della seconda posizione, dopo aver messo grande pressione a Max Verstappen negli ultimi 10 giri. La MCL-38, come già prevedibile alla vigilia, si è esaltata lungo il tortuoso circuito Enzo e Dino Ferrari, specialmente nel primo settore, punto debole invece della SF24 per tutto il weekend.

Norris GP Imola
Ancora un altro podio per Lando Norris nel GP di Imola © motorsport

Ancora super Norris a Imola

Intervistato a fine gara, il britannico non ha nascosto una certa frustrazione per non essere riuscito ad affondare il colpo decisivo sull’olandese: “Mi fa male dirlo, ma credo che con uno o due giri in più, penso che l’avrei passato”.

”È un peccato e ho lottato duramente fino all’ultimo giro, ma ho perso un po’ troppo rispetto a Max all’inizio, che è stato molto più bravo nel primo stint”.

Dopo un avvio di gara in difesa, McLaren è venuta fuori nel secondo stint sulle hard, specialmente negli ultimi giri: “Ovviamente nel secondo stint siamo stati più forti, ma è stata una prima metà difficile e una seconda metà molto migliore. Uno o due giri in più sarebbero stati bellissimi, ma non oggi”.


Leggi anche: F1 | Leclerc terzo a Imola: “Contento solo quando vinco, ma almeno è un podio”


Norris ha poi rivolto lo sguardo al prossimo terzo di stagione, con un campionato sempre più tirato tra Red Bull, Ferrari e McLaren: “Siamo arrivati a un punto in cui possiamo tranquillamente dire di essere in una posizione con Ferrari e Red Bull, quindi è a questo che dobbiamo abituarci”.

”La squadra sta facendo un buon lavoro e quindi è tutto come al solito e ci si concentra sul fare le stesse cose, ma ora stiamo solo lottando per il primo o il secondo posto”.

“È ancora una sorpresa dire che è frustrante non vincere, ma dopo l’ultima gara a Miami, e i miglioramenti che abbiamo fatto, è quello che dovremmo iniziare ad aspettarci”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter