Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Sainz al veleno con i media: “Ho visto cifre sul nuovo pacchetto non affatto corrispondenti alla realtà”

Carlos Sainz ha voluto ridimensionare le grandi aspettative create dai media alla vigilia del weekend di Imola sul pacchetto di aggiornamenti introdotto da Ferrari

Dopo un Venerdì da prime pagine e dopo un altrettanto promettente terzo turno di libere in mattinata, le aspettative di tifosi e addetti ai lavori nei confronti di Ferrari erano altissime, con la marea rossa presente sugli spalti del circuito di Imola che già sognava di vedere almeno uno tra Charles Leclerc e Carlos Sainz in pole position.

Sainz aggiornamenti Ferrari
Sainz è tornato a parlare degli aggiornamenti Ferrari di Imola © Ferrari

Ferrari, aspettative esagerate sul nuovo pacchetto?

Così però non è stato, con i due alfieri del cavallino che hanno dovuto accontentarsi della quarta e quinta posizione, divenute poi terza e quarta grazie alla penalità rimediata da Oscar Piastri per aver fatto impeding su Kevin Magnussen in Q1.

Alla vigila del weekend si è parlato tantissimo del famigerato pacchetto di aggiornamenti, già testato in anteprima nel filming day di Fiorano, che avrebbe dovuto far fare, secondo alcuni, un grande balzo prestazionale alla SF24. 

Tuttavia, come visibile anche dal risultato delle qualifiche, gli aggiornamenti hanno sì funzionato e permesso a Leclerc e Sainz di avvicinarsi all’alieno Verstappen, ma come già preannunciato da Frederic Vasseur in conferenza stampa al giovedì, trovare diversi decimi da un singolo pacchetto è divenuto ormai impresa ardua con gli attuali regolamenti.

Tesi confermata anche dallo stesso Carlos Sainz, che non ha risparmiato critiche nel post qualifiche in merito alle grandi aspettative generate dai media: ”Per qualche motivo, tutti si aspettavano che questo fine settimana avremmo volato con il nuovo pacchetto”.


Leggi anche: F1 | Leclerc quarto in qualifica a Imola: “Punteremo comunque alla vittoria, e sugli aggiornamenti…”


”Ho visto cifre che non corrispondevano affatto alla realtà. Oggi, portare a casa un decimo è stato già un buon lavoro da parte della squadra. Non dico che abbiamo portato a casa uno, due o mezzo decimo, ma non sono queste le cifre di cui parlavamo”.

”Tenendo conto di questo, sarebbe stato sempre difficile fare un salto di qualità in questo fine settimana, perché anche gli altri stanno migliorando le loro vetture”.

Come affermato in precedenza, Ferrari occuperà tutta la seconda fila domani in griglia di partenza, con McLaren che però ha dimostrato grande solidità nei long run, specialmente sulle hard, ed è a oggi la minaccia numero uno per la vittoria.

Tuttavia, poter contare su due punte al via potrebbe giocare un ruolo determinante soprattutto lato strategie, con Red Bull che, dopo aver trovato la quadra sul giro secco (solo con Verstappen) resta ancora un’incognita sul passo gara.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.