Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Hamilton a podio a Barcellona: forte e chiaro il messaggio di Wolff ai “teorici della cospirazione”

Con il primo podio stagionale ottenuto da Lewis Hamilton a Barcellona, Toto Wolff ha voluto lanciare un messaggio forte sul presunto tentativo di sabotaggio

Dopo il positivo weekend in Canada, Mercedes, anche grazie agli aggiornamenti introdotti al Montmelò, si conferma anche in Spagna, portando a casa una terza e quarta posizione che fa morale in vista del prosieguo di un campionato ancora lunghissimo e con quattordici tappe ancora da disputare.

Wolff podio Hamilton Barcellona
Hamilton a podio a Barcellona: forte e chiaro il messaggio di Wolff ai detrattori © Autosport

Wolff archivia le polemiche su Hamilton

A differenza di Montreal, a conquistare il podio questa volta è stato Lewis Hamilton, il primo della stagione per lui, che proprio alla vigilia del weekend è stato suo malgrado protagonista di un gate molto simile a quanto successo in Bahrain, con un mittente anonimo che ha accusato Toto Wolff tramite e-mail di star boicottando volontariamente Lewis a vantaggio di George Russell.

L’austriaco aveva già respinto al mittente le accuse pochi giorni fa, rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Non so cosa pensino alcuni teorici della cospirazione e pazzi là fuori. Lewis ha fatto parte della squadra per 12 anni, abbiamo un’amicizia, ci fidiamo l’uno dell’altro. Vogliamo chiudere questa storia in bellezza, vogliamo celebrare il nostro rapporto”.

”Se non credete a tutto questo, potete credere che vogliamo vincere il mondiale costruttori e che parte del campionato costruttori consiste nel far vincere entrambe le vetture. Quindi, a tutti questi pazzi là fuori: prendete uno strizzacervelli”.

Intervistato a fine gara, Wolff ha voluto ribadire ancora una volta il concetto, celebrando il podio di Hamilton: “Questi teorici della cospirazione non li rispetto affatto, perché non hanno cervello”.

“Vogliamo una macchina che vinca gare e campionati. Chi non lo capisce dovrebbe guardare un altro sport. È bello vedere che Lewis ha avuto un grande weekend, perché è da un po’ di tempo che si trova in difficoltà e che la strategia non funziona”.


Leggi anche: F1 | Ferrari, il bilancio di Vasseur sugli aggiornamenti di Barcellona


Il 39enne di Stevenage è tornato quindi sul podio dopo un digiuno durato dodici gare, con l’inglese salito a quota 70 punti nel mondiale piloti: “Oggi le cose sono andate a suo favore e quindi sono felice che abbia ottenuto questo podio, perché è passato un po’ di tempo”.

Infine, domandatogli delle presunte tensioni tra i due piloti, Wolff ha risposto: “Ci sarà sempre una rivalità tra i piloti, soprattutto quando la macchina è in grado di vincere. È normale. George e Lewis sono però molto rispettosi l’uno dell’altro”.

”In squadra siamo molto trasparenti. Questa è una lezione che ho imparato. Non ci stiamo nascondendo, non stiamo lasciando crescere nulla in termini di animosità. Da questo punto di vista, penso che sia tutto come al solito”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.