A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Che Ferrari vedremo a Silverstone: Vasseur sereno sul potenziale degli aggiornamenti

Con il ritorno al format tradizionale e il maggior tempo a disposizione per trovare l’assetto ideale, Frederic Vasseur spera di vedere una Ferrari più competitiva a Silverstone

Dopo un trittico che ha messo a dura prova le speranze iridate, Ferrari si presenta a Silverstone per tentare di sovvertire le gerarchie e ricominciare dalla performance messa in mostra nel weekend di Monaco, con la SF24 che tra Canada, Spagna e Austria ha pagato dazio non soltanto nei confronti di Red Bull e McLaren ma anche Mercedes, vincitrice al Red Bull Ring (seppur grazie al contatto tra Norris e Verstappen), e con una W15 sempre più in crescita.

Vasseur Ferrari Silverstone
Che Ferrari vedremo a Silverstone: Vasseur introduce il weekend britannico

Che Ferrari vedremo a Silverstone?

Nonostante gli aggiornamenti introdotti a Barcellona abbiano contribuito a incrementare il carico aerodinamico e l’efficienza complessiva, proprio la downforce aggiuntiva ha fatto riaffiorare i vecchi fantasmi del passato, con la SF24 che ha sofferto di bouncing soprattutto nelle curve ad alta velocità. 

In tal senso, i lunghi curvoni di Silverstone, almeno sulla carta, dovrebbero mettere a dura prova le attuali caratteristiche della monoposto, anche i tecnici di Maranello confidano nel ritorno al format tradizionale e nel maggior tempo a disposizione per trovare l’assetto ideale e sprigionare il massimo potenziale.

”Il Gran Premio di Gran Bretagna è uno degli appuntamenti più tradizionali del campionato insieme a quello d’Italia”, ha esordito Frederic Vasseur, introducendo il weekend britannico.”La pista di Silverstone presenta curve da alta velocità che premiano le vetture e i piloti migliori.

Al netto delle cocenti delusioni delle ultime tre tappe, il francese confida ancora nel potenziale inespresso della vettura e nel lavoro della squadra: ”Sono convinto che a Maranello i nostri ingegneri abbiano lavorato bene, creando un pacchetto di aggiornamenti che ci ha dato maggior carico aerodinamico. Ora sta a noi riuscire a estrarre in pista dalla SF-24 il potenziale che sappiamo esserci”.


Leggi anche: F1 | Alpine sogna in grande con Briatore: ingaggiate tre figure senior da Ferrari e Red Bull


”Questo weekend avremo il formato standard, con tre sessioni di prove libere, che dovremo utilizzare per trovare un assetto che permetta di sfruttare le novità”.

”Come ho detto anche a Imola, quando sono arrivati i primi upgrade, saper mettere a punto al meglio la vettura può valere tanto quanto il peso specifico delle nuove componenti”.

Infine, il manager di Draveil ha aggiunto: ”Dobbiamo riuscire a fare un lavoro migliore, mettere in condizione Charles e Carlos di essere più brillanti in qualifica e di lottare per punti pesanti la domenica in gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.