Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Il baratro dopo Monaco, Vasseur spiega cosa sta succedendo a Leclerc

Fred Vasseur ha spiegato perché dietro al calo di Charles Leclerc dopo Monaco ci sono alcuni problemi legati alla competitività della stessa Ferrari

Dopo la vittoria di Monaco, Charles Leclerc era stato definito come uno dei principali contendenti alla lotta al titolo piloti e Fred Vasseur si era detto convinto della quadra trovata a Maranello. Tuttavia, dal GP del Canada, il pilota monegasco è caduto in un baratro che va avanti da 4 gare.

leclerc vasseur ferrari difficoltà monaco sainz
Vasseur con Leclerc © XPB Images

Infatti, dopo la vittoria del Principato, per il numero 16 sono arrivati solo 12 punti in ben 4 gare con un DNF in Canada e dopo essere finito fuori dalla zona punti anche a Silverstone. In terra inglese, la colpa è stata soprattutto della strategia, ma il problema non è da limitare solo alle scelte del muretto.

Cosa sta succedendo a Leclerc e alla Ferrari?

Da quando sono arrivati gli aggiornamenti, Leclerc ha avuto grandi difficoltà con la nuova SF-24. Non solo: il monegasco ha anche spiegato che si è pentito di aver spinto troppo la sua monoposto oltre un limite che l’ha portato ad inevitabili errori.


Leggi anche: F1 – Hamilton, “è dolceamaro lasciare questa Mercedes per la Ferrari?”: la risposta di Lewis


Il problema, secondo Vasseur, sta proprio qui. “Penso che la macchina, nelle ultime due gare, non sia stata facile da guidare. Per questo si stanno commettendo molti errori, la guida sfugge al controllo dei piloti. Ma, il problema, è che davanti a questi problemi si innesca un atteggiamento dove ci si sente costretti a compensare in qualcosa“.

In pratica, devi essere al limite. Vuol dire che se qualcosa sta andando un po’ meno bene, non puoi fare di più di quello che facevi prima. Proprio questo atteggiamento sta rendendo la vita difficile a Charles. Siamo in una situazione dove ci viene richiesto di fare di più di quello che possiamo realmente fare. Questo causa gran parte degli errori“.

Comunque ne abbiamo già parlato e stiamo provando a cercare una soluzione” conclude poi il team principal della Ferrari.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.