Formula 1Interviste F1

F1 | Il giornalista spagnolo istiga la rivalità con Leclerc: la risposta di Sainz

“È lui il tuo obiettivo?”: la domanda del giornalista spagnolo aizza la rivalità tra Leclerc e Sainz, ma Carlos risponde con maturità.

Il risultato della corsa austriaca accorcia le distanze nel mondiale tra i due piloti della Ferrari. In conferenza stampa un giornalista spagnolo rispolvera la rivalità tra Leclerc e Sainz, cercando una risposta che tuttavia arriva pacata.

 

 

f1 ferrari leclerc sainz austria spielberg
Foto: ferrari.com

Il contatto durante la gara di Barcellona aveva riacceso gli animi interni al garage Ferrari. Poi il chiarimento ed il ritorno ai sorrisi in quel di Spielberg, dove al contatto al via di Leclerc si è contrapposto il podio di Sainz. Carlos alla vigilia di Silverstone si presenta a soli quindici punti di ritardo dal compagno monegasco e a -21 dalla seconda piazza occupata da Lando Norris.

Considerando anche la gara d’assenza di Jeddah, l’inviato di Marca a Spielberg ha tentato la domanda sibillina. “Sei distante solamente 15 punti da Charles, pur avendo una corsa in meno. Batterlo in questa stagione è uno dei tuoi principali obiettivi?”

Con grande agilità il madrileno del Cavallino ha evitato le insidie presenti nel quesito: “Sì, mi sembra che voi ragazzi diate molto peso a questo, ovviamente, al campionato”, ha esordito Sainz.


Leggi anche: F1 | Classifica piloti e costruttori aggiornata dopo il GP dell’Austria 2024


“Certo, da quando ho perduto la gara a Jeddah sto cercando di non guardare troppo le classifiche mondiali, perché sto gareggiando con questi ragazzi ma avendo corso una gara in meno”, ha proseguito.

La concentrazione del classe ’94 va ad altro: Mi dedico soprattutto a cercare di salire sul podio, a provare a vincere. Non mi concentro molto sul mondiale, non è facile competere contro i migliori al mondo affrontandoli con un GP in meno.”

“Ma comunque finora penso di aver raggiunto il podio cinque volte su dieci, vincendo anche una gara“, ha proseguito Carlos. “È una statistica davvero buona, penso che la mia guida quest’anno sia buona. Sono concentrato per cogliere le occasioni che capiteranno durante la stagione, provando a combattere per i podi, perché potrei non conquistarli l’anno prossimo. Darò tutto e mi gusterò i momenti come il podio di oggi”, ha concluso Sainz, riflettendo sulle proprie ultime chances in F1 a Maranello.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.