A TCFormula 1Interviste F1

F1 – Incubo Ferrari, Vasseur si affida al caos: “Ma non siamo diventati degli stupidi totali”

Disfatta Ferrari nel sabato di Silverstone, Vasseur analizza le qualifiche dietro alla Haas e spiega il ritorno al “vecchio” pacchetto.

Pochi i sorrisi sui volti degli uomini vestiti di rosso nel sabato britannico. Le qualifiche di Silverstone consegnano il quadretto di una Ferrari in affanno: il team principal Fred Vasseur ha parlato al termine della sessione.

f1 silverstone ferrari vasseur leclerc sainz qualifiche quali inghilterra uk
Foto: F1inGenerale.com

Vasseur, l’analisi delle qualifiche di Silverstone

La intricate vicissitudini di un deludente sabato in pista si mischiano con il mercato tecnici nella domanda di apertura dell’intervista di Sky Italia a Vasseur. La rossa arranca in terra d’Albione e sul mercato tecnici Cardile sembra poter salutare in direzione Aston Martin. Il team principal del Cavallino non apprezza il parallelismo ed esordisce: “Non dobbiamo mischiare le cose, concentriamoci sulla pista. In Q2 c’erano nove macchine in un decimo. Non siamo nelle condizioni migliori né sul ritmo di qualifica, né sul ritmo di gara.”

Nei giri critici i piloti della SF-24 non sono riusciti a tirare fuori il meglio: “Charles ha fatto un errore in curva 13 che gli è costato tre decimi e quando si è cosi vicini non fa bene. Anche l’outlap di Carlos in lotta non è stato ideale. Eravamo comunque messi abbastanza bene fino a curva 4, poi ha mancato il punto di corda nelle curve successive e alla fine non siamo riusciti a mettere tutto insieme.”


Leggi anche: F1 | Leclerc fuori in Q2 a Silverstone: “McLaren, Mercedes e Red Bull davanti, avevo pochissimo grip”


Sulla Haas di Hulkenberg davanti alla Ferrari: “Sono contento per Nico e per la Haas, ma non è una frustrazione. Non mi interessa chi c’è davanti a noi. Noi dobbiamo essere davanti a tutti. In queste situazioni di distanze ravvicinate non puoi permetterti errori”.

“Cosa succede dopo Monaco? Succede che oggi siamo arrivati a un decimo da Russell in Q2, poi ci siamo persi del tutto in Q3“, ha spiegato Vasseur. “Non eravamo campioni del mondo a Monaco, non siamo degli stupidi oggi. Dobbiamo cercare di rimettere tutto insieme con calma.”

Caos: l’unica speranza per riportare in vita la Ferrari inglese?

In vista della corsa della domenica, il manager di Draveil non può che sperare in una giornata caotica, che possa rimescolare qualche carta ed aiutare la rossa a risalire la china. “Meglio asciutto o pioggia? Non saprei cosa scegliere, ma se fosse un po’ caotico come oggi non sarebbe male per noi. Se si presenteranno delle opportunità dovremo farci trovare pronti per coglierle al meglio.”

Ferrari con il vecchio pacchetto: Vasseur spiega

In conclusione, il team principal della Ferrari ha raccontato i motivi dietro alla decisione di affrontare il weekend inglese con la specifica pre-Barcellona. “Tornare al vecchio pacchetto? Sono stato totalmente d’accordo, il bouncing era eccessivo con gli aggiornamenti nuovi. Con le curve di Silverstone non ci dava benefici, ma non credo sia la spiegazione del brutto risultato di oggi.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.