Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | McLaren, perché niente team order? Stella spiega la strategia Norris-Piastri in Austria

Durante la Sprint del GP d’Austria, la McLaren non ha chiesto a Piastri di lasciar passare Norris davanti: Stella spiega il motivo della scelta

Andrea Stella è molto soddisfatto di quanto visto in casa McLaren durante la Sprint del GP dell’Austria dovia sia Norris che Piastri sono andati a podio. Per il pilota australiano un’ottima seconda posizione, seguito poi dal compagno di squadra che non è riuscito a passarlo nonostante una lotta serrata fino alla linea del traguardo.

Norris, all’inizio della Sprint, ha preso anche il comanda della gara anche se nulla ha potuto fare davanti al potere di Verstappen che si è ripreso di forza la prima posizione. Da lì, poi, l’olandese è stato leader incontrastato della Sprint e si è preso la vittoria.

Andrea Stella McLaren Norris Piastri team order f1 formula 1 GP Austria 2024
Andrea Stella nel paddock @F1inGenerale

Eppure quanto visto in casa Mclaren la dice lunga su come la scuderia di Woking sia sempre più l’anti-Red Bull. Infatti, i primi tre hanno praticamente corso gara a parte come fa notare anche Andrea Stella. “Credo che questa Sprint sia stata davvero spettacolare. Il duello tra Lando, Oscar e Max è stato davvero molto bello“.


Leggi anche: F1 | Ferrari marginale in Austria, è McLaren la rivale di Red Bull?


Poi arriva l’elogio a Verstappen. “Tanto di cappello per Max, è stato davvero fantastico quello che ha mostrato oggi. Ha difeso la sua posizione alla grande soprattutto se teniamo conto del fatto che qui in Austria con il DRS è molto complicato rimanere davanti. Ma lui si è tenuto la posizione su Lando“.

Durante questa gara dove il DRS gioca un ruolo rilevante, non è facile capire come gestire il motore ed era in generale avere una visione completa di come potevano andare le cose. Poi bisogna tenere conto anche del fatto che questa era una Sprint e non c’era molto da giocare con le strategie. Domani, in gara, sarà molto diverso“.

Stella ha spiegato anche perché non è stato chiesto a Piastri di lasciare la posizione a Norris in ottica classifica piloti. “La loro battaglia è stata bella e leale, giusto così. Non aveva senso usare grandi strategie per una gara Sprint“.

Ma non solo. “Il degrado è stato elevato quindi bisognava gestire. Con entrambe le vetture così vicine al comando si può differenziare la strategia, ma ha senso farlo solo se in gara. Comunque è troppo presto per ricorrere ai team order. Li utilizzeremo solo più in là se ce ne sarà bisogno. Ora è giusto che i due piloti combattano tra di loro” conclude il team principal della McLaren.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.