A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Vasseur spiega la situazione di Ferrari: “Avere alti e bassi è la nuova normalità per tutti”

Vasseur ha spiegato il momento di down della Ferrari nel GP del Canada e perché in F1 è diventato normale passare da prima a quarta forza da un GP all’altro

Fred Vasseur è tranquillo in vista del GP di Spagna nonostante il momento di down riscontrato dalla Ferrari in Canada. A Montreal, infatti, la scuderia di Maranello ne è uscita completamente sconfitta con entrambe le monoposto fuori dalla gara.

Ma, in vista dal GP di Spagna (e dei successivi e ravvicinati GP di Austria e Silverstone), il team principal francese ha spiegato perché quanto visto in Canada non è assolutamente preoccupante. Certo, è stato strano vedere la Ferrari passare da vincitrice a Monaco al totale collasso canadese, ma nessun dramma.

F1 | Vasseur spiega la situazione di Ferrari: "Avere alti e bassi è la nuova normalità per tutti"
Leclerc durante il GP di Monaco Foto: Ferrari via X

L’ingegnere francese, parlando con James Allen sul podcast F1 pubblicato nel giovedì di Barcellona, ha chiarito che i margini attuali in F1 sono molto risicati e qualsiasi errore potrebbe innescare grandi conseguenze. “La lotta tra le scuderie è così serrata che puoi trovarti ad essere prima forza in un GP e quarta forza nel GP successivo. Ma questa, ormai, è la normalità“.


Leggi anche: F1 | Spunta l’ipotesi di ritorno al solo turbo per mettere fine all’era ibrida: le parole di Domenicali


La stessa Red Bull ha faticato tantissimo a Monaco, mentre in Canada è andata molto forte. È stato così da un fine settimana all’altro. Da un aggiornamento all’altro, dal layout della pista, alla mescola delle gomme o alle condizioni meteorologiche. Ogni singolo dettaglio in questa stagione può fare davvero la differenza“.

La cosa migliore da fare sarebbe quella di spremere al massimo la vettura e di ottenere dei punti anche su circuiti non favorevoli come è stato il Canada. Ma questo non vuol dire che i nostri passi avanti non restino tali. Ora abbiamo raggiunto un atteggiamento molto positivo e ogni singolo membro della fabbrica contribuisce agli sviluppi e a migliorare gara dopo gara” aggiunge ancora Vasseur.

Questa competizione, comunque, fa molto bene al nostro sport. Certo, sempre meglio essere primi, ma questa battaglia è molto stimolante. Noi non abbiamo paura e proseguiamo sulla nostra strada” conclude poi il team principal della Ferrari.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter