Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | McLaren da urlo con gli aggiornamenti di Miami: ora Zak Brown crede nel titolo

Forte anche della vittoria di Miami, Zak Brown è convinto che McLaren possa tornare a lottare per il titolo mondiale nel prossimo futuro

Dopo il disastroso inizio della scorsa stagione e gli enormi progressi fatti da Baku in poi, anche nel 2024 McLaren ha proseguito nel suo trend di crescita, arrivando a conquistare la vittoria con Lando Norris nello scorso GP di Miami, con il britannico che ha ottenuto finalmente il tanto agognato primo sigillo in carriera. La scuderia di Woking ha invece interrotto un digiuno che durava dal GP di Monza 2021, che coincide anche con l’ultima vittoria in carriera (finora) di Daniel Ricciardo.

Brown McLaren titolo
McLaren da urlo con gli aggiornamenti di Miami: ora Zak Brown crede nel titolo @McLaren Via X

McLaren ora sogna in grande

Dove può arrivare quindi questa McLaren, alla luce del grande step prestazionale fatto in Florida? Parlando al podcast F1 Nation, il CEO Zak Brown ritiene che il team papaya abbia ora tutti gli strumenti necessari per poter puntare al titolo nel prossimo futuro: “La macchina viene sempre messa a punto, si investe sempre in nuove tecnologie, ma non c’è nulla che sia sulla lista delle cose da fare che non sia il normale corso degli eventi”.

“La lista delle cose da fare riguardava: una nuova galleria del vento, di roba grossa. Con il team che abbiamo, ovviamente, si fanno un po’ di assunzioni in più, si cerca sempre di migliorare”.

“Sono molto soddisfatto del nostro staff tecnico, commerciale, finanziario e di tutti gli elementi che ci sono intorno. Quindi sì, penso che abbiamo quello che ci serve. Dobbiamo solo continuare a progredire come squadra”.

Nonostante il grande entusiasmo scaturito dalla vittoria di Miami, McLaren è consapevole di dover fare ancora un altro step per agganciare Red Bull: ”Siamo soddisfatti di dove siamo oggi, visto il percorso che stiamo facendo, ma l’obiettivo è vincere il titolo e vincere le gare. Non è facile, ed è da un po’ che non lo facciamo. Ma siamo determinati ed è quello che faremo”.


Leggi anche: F1 | La Formula 1 parla sempre più americano: Chicago debutta in notturna nel 2026?


“La visione, ovviamente, è quella di competere per il campionato, quindi non ci siamo ancora. Sento però che abbiamo tutte le carte in regola per arrivarci. Non credo che siamo molto lontani. Penso che il recupero che la squadra ha fatto l’anno scorso dall’inizio dell’anno alla metà dell’anno sia stato eccezionale”.

“Abbiamo grandi uomini e donne che hanno fatto un ottimo lavoro, dandoci una macchina veloce. Abbiamo due piloti eccezionali. Credo che abbiamo trovato una line up piloti di cui siamo molto soddisfatti e che sarà con noi nel prossimo futuro”.

“Penso che abbiamo tutto ciò che ci serve dal punto di vista tecnico. Abbiamo parlato molto della galleria del vento che doveva arrivare, della nuova simulazione e della CFD. Ora si tratta solo di continuare a lavorare insieme come squadra e lasciare che alcune di queste cose che abbiamo maturino e ci aiutino ad avere una macchina più veloce”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter