Formula 1Interviste F1News Formula 1

Steiner, un’altra stoccata tra le righe a Haas nelle congratulazioni a Hulkenberg

Gunther Steiner si è congratulato con Nico Hulkenberg per il passaggio in Audi, cogliendo anche l’occasione per punzecchiare ancora una volta la Haas

La giornata di ieri ha rappresentato uno snodo cruciale per quanto riguarda il mercato piloti. La notizia era già nell’aria da diverso tempo, ma adesso è ufficiale: sarà Nico Hulkenberg uno dei due piloti a rappresentare Audi nell’anno di debutto della scuderia di Neuburg in Formula 1 nel 2026, con il tedesco che ha firmato un biennale che lo porterà a correre in classe regina almeno fino a 38 anni.

Steiner Hulkenberg Audi Haas
Steiner si congratula con Hulkenberg e punge nuovamente Haas © motorsport

L’età non sembra ormai più essere un fattore particolarmente rilevante nella Formula 1 moderna, con Lewis Hamilton e soprattutto Fernando Alonso che dimostrano costantemente di poter ancora tenere tranquillamente testa a piloti molto più giovani.

In attesa di capire chi sarà il secondo pilota Audi, e soprattutto chi prenderà il sedile di Hulkenberg in Haas, Gunther Steiner, che ha voluto fortemente il ritorno del tedesco in Formula 1 nella passata stagione, si è congratulato con il suo ex pilota tramite social, cogliendo anche l’occasione per punzecchiare ancora una volta la Haas.


Leggi anche: Perchè l’addio di Newey rischia di provocare un esodo di tecnici in fuga Red Bull


”Complimenti Nico, un passo avanti e in alto”, questa la breve frase dell’ormai ex team principal, che ha salutato la scuderia americana ad inizio Gennaio non senza rancori e non risparmiando spesso alcuni commenti poco ”simpatici” nei confronti della sua ex squadra.

Per Hulkenberg si tratta invece di una grandissima opportunità di ritrovarsi in un progetto potenzialmente vincente e con grandi ambizioni, cosa che non ha perso occasione di sottolineare nel comunicato pubblicato ieri da Sauber:La prospettiva di gareggiare per Audi è qualcosa di molto speciale“.

Quando un costruttore tedesco entra in Formua 1 con tale determinazione, credo si tratti di un’opportunità unica. Rappresentare un team tedesco con power unit realizzata in Germania è davvero un grande onore per me.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter