Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Horner non stupito dalla vittoria “capolavoro” della “macchina” Verstappen a Imola

Christian Horner ha commentato la vittoria di Max Verstappen nel GP di Imola, arrivata poche ore dopo il trionfo nella 24h del Nurburgring virtuale

Anche questa volta, nonostante gli sfavori del pronostico, Max Verstappen è riuscito a spuntarla, centrando una clamorosa vittoria al termine di una gara tiratissima, e che lo ha visto sotto grande pressione da parte dell’amico Lando Norris negli ultimi dieci giri.

Horner Verstappen GP Imola
Horner non stupito dalla vittoria di Verstappen nel GP di Imola © Antonio Spina per F1InGenerale.com

Anche vedendo la deludente prestazione di Sergio Perez, è evidente come ormai il Max factor sia la vera forza trainante di una Red Bull che, da Miami in poi, sembra essere più umana e in alcuni frangenti anche battibile. 

Il GP di Imola non è stato l’unico evento al quale il fuoriclasse olandese ha presto parte in questo weekend, con anche la 24h del Nurburgring virtuale che lo ha visto protagonista assieme ai suoi compagni del team Redline.

La cosa ha stupito in molti nel paddock ma non Christian Horner, che ha elogiato l’immensa dedizione del suo pilota a fine gara: “È fondamentalmente una macchina da corsa, quindi molto spesso prova diversi assetti la sera e questo genere di cose. Non è insolito che lo faccia”.

“Oggi ha vinto due gare, una con una BMW M3 e l’altra con una Formula 1. Avete sentito cosa significa per lui. Per la pole position di ieri ha dovuto scavare molto a fondo e la prestazione di oggi è stata un vero capolavoro”.

Il team principal Red Bull si è poi cimentato nell’analisi della gara, con Red Bull che è riuscita comunque a portare a casa la vittoria nonostante un weekend più complicato del solito: “Nel primo stint sulle medie sembrava che avessimo tutto sotto controllo”.


Leggi anche: F1 | Ferrari, Imola è solo l’inizio: ecco dove debutterà il secondo pacchetto


”Dopo il cambio con la gomma dura, la prima metà dello stint è andata assolutamente bene, ma abbiamo iniziato a perdere temperatura nel pneumatico e di conseguenza le prestazioni”.

“L’altro aspetto che ha reso la gara particolarmente stressante è che Max aveva già subito tre track limits, quindi non poteva permettersi di commettere un solo errore ai limiti. Nonostante la forte pressione, è riuscito a gestire la situazione e a tenere Lando fuori dal DRS”.

Con il successo di Imola, Verstappen comanda ora con 48 punti di vantaggio su Charles Leclerc, con il ferrarista che ha approfittato del pessimo weekend di Perez per portarsi in seconda posizione nel mondiale piloti.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.