Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Jock Clear commenta gli aggiornamenti di Imola: quanto vale il nuovo pacchetto?

Jock Clear ha parlato dell’efficacia dei tanto attesi aggiornamenti introdotti da Ferrari sulla SF24 nel weekend di Imola

Dopo aver già assaggiato la pista nel filming day di Fiorano, la SF24 EVO ha iniziato con il piede giusto anche nella prima sessione di prove libere a Imola, con Charles Leclerc che ha concluso i primi 60 minuti davanti alla Mercedes di George Russell e al compagno di squadra Carlos Sainz.

Clear aggiornamenti Ferrari Imola
Jock Clear ha parlato degli aggiornamenti Ferrari di Imola © Ferrari

Ferrari, quanto valgono gli aggiornamenti di Imola?

L’attesa per i nuovi aggiornamenti è spasmodica, considerando l’enorme lavoro svolto sopratutto nella zona delle pance e del fondo, anche se, sia i piloti che lo stesso Frederic Vasseur hanno voluto abbassare l’asticella delle aspettative, e che il pacchetto permetterà sì di avvicinarsi alla Red Bull, ma non sarà comunque sufficiente per chiudere completamente il gap da qui a fine campionato.

Intervenuto in conferenza stampa, Jock Clear, Senior Performance Engineer del cavallino ex capo dell FDA, ha spiegato nel dettaglio in cosa consiste il nuovo pacchetto: ”Si tratta di uno sviluppo organico della vettura, per cui sappiamo qual è il percorso di questa macchina fin dall’inizio della stagione, perché si sceglie il percorso di sviluppo e noi lo stiamo portando avanti”.

“Penso che quando Charles parla dei punti deboli della vettura, ovviamente siamo a sei gare dal termine e ci sono aree che abbiamo identificato”.

”Tutte queste aree non saranno mai peggiorate. Se si porta una vettura con un potenziale maggiore, quindi c’è sempre un percorso di sviluppo e tutte le squadre continueranno a percorrerlo”.

“Chiaramente, ci sono cose che possiamo fare per aiutare i punti deboli della vettura e penso che sia più una questione di set-up. Come ho detto, questo sviluppo sta portando avanti una crescita organica. È solo più cioccolatoso con un po’ più di sapore”.

Ancora lavoro da rifinire sul set-up

“L’assetto credo sia l’area su cui probabilmente stiamo ancora lavorando”, ha proseguito l’ingegnere britannico. “Abbiamo alcuni sviluppi anche lì Stiamo cercando di rifinire un po’ l’assetto per estrarre di più dalla vettura e per puntare a quei punti deboli che abbiamo identificato nelle prime sei gare”.

Rispondendo infine alla domanda su quanto ci vorrà per estrarre il massimo potenziale dal set-up con il nuovo pacchetto, Clear ha risposto:“Non c’è una vera risposta a questa domanda. Se si hanno le opportunità giuste, si può mettere a punto il tutto molto rapidamente”.


Leggi anche: F1 | Ferrari non si fida: smarcata la terza Power Unit sulla SF24 di Leclerc a Imola


“Se oggi sarà una giornata relativamente pulita ed entrambi i piloti si troveranno a proprio agio con la vettura,  è assolutamente possibile farlo in due sessioni. Non si può fare in una sola sessione, purtroppo. In un weekend Sprint sarebbe sempre complicato con qualsiasi aggiornamento”.

“Se si tratta di una modifica monumentale alle caratteristiche della vettura, ci vorrà molto più tempo, ma come ho detto questi aggiornamenti sono relativamente piccoli, in termini storici. Una volta si trovavano anche tre decimi, ma quei tempi sono finiti”.

“Tutti i team hanno ora una curva di sviluppo molto più piatta. Uno sviluppo di un decimo è quello che si cerca per salire di tre o quattro posizioni in griglia se si è nella top 10”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter