Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Jos Verstappen riapre la spaccatura in Red Bull: pesante l’accusa a Horner

Jos Verstappen non parteciperà alla Legends Parade al volante della Red Bull RB8 questo weekend in Austria, con l’olandese che ha lanciato nuovamente pesanti accuse a Christian Horner.

Pace fatta e clima finalmente disteso in casa Red Bull? Tutt’altro. Dopo mesi e mesi di accuse, speculazioni e tensioni interne (nemmeno tanto mascherate) derivate dallo scandalo a sfondo sessuale emerso nello scorso mese di Febbraio, e che ha visto suo malgrado protagonista proprio Christian Horner, a Milton Keynes sembrava finalmente essere tornato il sereno, con Max Verstappen vincitore di ben 7 delle prime 10 gare stagionali, e con i malumori rientrati.

Verstappen Horner Legends Parade
Jos Verstappen riapre la spaccatura in Red Bull: pesante l’accusa a Horner © motorsport

La guerra è tutt’altro che finita

Tuttavia, le recenti dichiarazioni di Jos Verstappen sono destinate a riaprire una spaccatura richiusasi solamente di facciata, ma che nel profondo non si era mai davvero richiusa.

Il 52enne di Montfort avrebbe infatti dovuto partecipare alla Legends Parade questo weekend in Austria al volante della Red Bull RB8, vettura con la quale Sebastian Vettel è riuscito a laurearsi campione del mondo per la terza volta in carriera nel 2012.

La festa però non si farà, con l’olandese che ha preferito ritirarsi in seguito ad alcune voci arrivategli sul suo conto proprio legate al team principal, con quest’ultimo che si sarebbe opposto fortemente alla partecipazione di Jos all’evento di domenica.


Leggi anche: F1 | Il motorsport alle Olimpiadi: pareri contrastanti tra Leclerc e Verstappen


”Negli ultimi giorni ho sentito dire da più parti che Christian Horner ha fatto di tutto per non farmi guidare e per fare in modo che non venisse ripreso nulla”, queste le parole del papà di Max riportate dal De Telegraaf, la stessa fonte che aveva fatto venire a galla lo scandalo interno qualche mese fa. ”Allora ho pensato: dimmelo in faccia. Non è così che deve andare per me, lo trovo molto deludente”.

Almeno per il momento, sia Red Bull che lo stesso Horner non hanno voluto rilasciare dichiarazioni in merito, con la Legends Parades che andrà avanti come da programma con la partecipazione di Gerhard Berger, David Coulthard, Emerson Fittipaldi e Johnny Herbert, ma senza l’olandese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.