Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Verstappen in Mercedes: perchè “sarebbe da pazzi e da stupidi andarsene adesso”

Juan Pablo Montoya ha diffidato Max Verstappen dal prendere la ‘stupida’ decisione di lasciare Red Bull per passare in Mercedes

Nell’intricato valzer del mercato piloti, che ha preso il via lo scorso Febbraio con il clamoroso trasferimento di Lewis Hamilton in Ferrari, sono ancora diversi i nodi da sciogliere. Uno di questi è legato a Max Verstappen, sempre più dominatore in pista con la RB20 ma il cui futuro a Milton Keynes potrebbe ancora riservare sorprese.

Montoya Verstappen Mercedes
Montoya ha diffidato Max Verstappen dal lasciare Red Bull per accasars in Mercedes © Getty Images

Negli ultimi giorni le voci di mercato si sono decisamente raffreddate, ciononostante Toto Wolff resta sempre con gli occhi ben puntati sul tre volte campione del mondo, consapevole che ingaggiare un pilota del calibro dell’olandese rappresenterebbe un colpo eccezionale non solo nel breve periodo ma anche e soprattutto a lungo termine.

Tuttavia, sono diverse le personalità del paddock a essersi dette contrarie al possibile affare. Una di queste è Juan Pablo Montoya, il quale, intervistato da RacingNews365, ha diffidato Max Verstappen dal prendere la ‘stupida’ decisione di lasciare Red Bull per passare in Mercedes: “Non credo proprio che Verstappen se ne vada. Penso che sarebbe stupido se lo facesse”.

“Max fa parlare tutti: ‘Oh, sta per lasciare la Red Bull’, e tu dici: ‘Perché dovresti lasciare la Red Bull se stanno vincendo tutto?’ Se non sei lì per il motivo giusto, te ne andrai, ma se sei lì per il motivo giusto, non lo toccherai”.

“Forse Jos è incazzato e vuole allontanare Max, potrebbe essere. Onestamente è nella situazione giusta in questo momento e sarebbe da pazzi andarsene. Con me è stata la stessa cosa. Mi sono messo dove sentivo di dover stare ed ero contento delle decisioni che stavo prendendo”.


Leggi anche: F1 | Anche Alpine stravolge la line-up per il 2025? La bomba di mercato dalla Germania


Lo stesso Verstappen, interpellato ancora una volta sul proprio futuro durante il weekend di Miami e sull’addio di Newey, ha ribadito la volontà di restare e di come la perdita dell’inglese non influenzerà le cose: “Credo che la stampa si stia inventando un sacco di cose, perché non capisce come erano i ruoli all’interno della squadra”.

“Ma naturalmente, come ho detto prima, non posso negare che avrei preferito che rimanesse, solo per come è una persona, per le sue conoscenze. Naturalmente, per quello che porterà potenzialmente a un’altra squadra, se vorrà unirsi a noi. A parte questo, ho fiducia nel fatto che le persone che abbiamo sono incredibilmente brave in quello che fanno”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter