A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

Leclerc infiamma i tifosi, vuole la pole: “E non abbiamo neanche girato nelle FP1”

Buone indicazioni a Miami per Leclerc: dopo la Sprint il monegasco mette nel mirino la pole position e alza l’asticella per la gara.

Nella Sprint Race la Ferrari può sorridere. Leclerc chiude la sessione in seconda posizione, dopo aver sfoggiato una prestazione non distante da quella di Verstappen: ora la pole a Miami è possibile.

f1 ferrari leclerc verstappen sprint pole position quali qualifiche gp gran premio formula uno
Foto: F1inGenerale.com

A Miami il menù del sabato propone come primo piatto la Sprint Race. La prima corsa del weekend la conquista Max Verstappen. Il dominio dell’olandese non è tuttavia netto e lampante, Leclerc è dietro di pochi secondi.

L’alfiere della Red Bull, leader del mondiale, lamenta alcune diffiicoltà “al posteriore, come nelle qualifiche del venerdì”. In P2 c’è la Ferrari di Charles Leclerc, distante appena tre secondi al traguardo: la SF-24 del monegasco è apparsa in forma, nonostante non abbia svolto un lavoro approfondito nel corso delle uniche prove libere.


Leggi anche: “Newey è appassionato di Ferrari…”: l’eloquente gesto di Piero Ferrari


Al via Charles ha tentato l’assalto a Max, ma ha dovuto desistere. Il motivo è tanto ovvio quanto ragionevole: “Sì, sono partito piuttosto bene ma non ho potuto correre troppi rischi. Un incidente avrebbe magari messo a rischio anche la qualifica.”

“Ho spinto molto, ma lui (Vertsappen, ndr) ha avuto un po’ più di passo, ha ammesso il ferrarista. Le indicazioni sono state comunque assai positive:Il degrado è stato però simile, domani la gara sarà lunga e sarà importante partire il più davanti possibile in qualifica per tentare di mettere pressione.”.

Leclerc a Miami vuole la pole position nelle qualifiche e, chissà, anche puntare in alto in gara. Al termine della Sprint ha osservato: “Ieri siamo stati molto vicini pur non avendo fatto molti giri nelle FP1. Ora ho messo su qualche giro in più. L’obiettivo è lottare per la pole, speriamo di poterla raggiungere.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter