Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Che bordata a Perez dall’Olanda: “Red Bull si sbarazzi di lui!”

Nonostante il rinnovo biennale sottoscritto pochi giorni fa, i media olandesi hanno esortato Red Bull a sbarazzarsi di Sergio Perez

Dopo un inizio di campionato promettente, condito da quattro podi nelle prime cinque gare, Sergio Perez sembra lentamente iniziando a scivolare ancora una volta nella stessa spirale di risultati negativi che ha falcidiato la sua seconda metà di stagione non più tardi di dodici mesi fa.

Perez Red Bull
i media olandesi hanno esortato Red Bull a sbarazzarsi di Perez nonostante il rinnovo © F1

Red Bull ha sbagliato a rinnovare Perez?

Il messicano è infatti a digiuno di podi dalla tappa di Shanghai, e, oltre ad aver collezionato solamente quattro punti negli ultimi tre weekend, sulla sua valutazione pesano anche l’eliminazione in Q2 a Imola e il doppio knock-out in Q1 a Monaco e a Montreal. 

Proprio in Canada il nativo di Guadalajara è stato autore di un fine settimana da incubo, avendo navigato con fatica nelle retrovie per la maggior parte del tempo in gara, e rendendosi anche protagonista di un testacoda che ha messo fine alla sua gara anzitempo al giro 53. 

I pochi punti messi in cascina da Perez stanno inziando inoltre a pesare sulla classifica costruttori, con Ferrari che, nonostante il doppio ritiro di Leclerc e Sainz, ha comunque minimizzato i danni, mentre McLaren continua ad avvicinarsi ad ampie falcate.

Anche in Olanda stanno iniziando a stancarsi del pessimo rendimento del messicano, con Frans Verschuur, vincitore della 24h di Le Mans proprio insieme a Jos Verstappen, ha esortato Red Bull a sbarazzarsi di lui: È incomprensibile che a quell’uomo sia stato concesso un contratto di due anni”.


Leggi anche: F1 | Cardile e le sirene Aston Martin: criptica la risposta di Mike Krack


”Provoca così tanti danni che non produce nemmeno tanto. Non ottiene punti per il Campionato Costruttori, quindi anche questa è una tragedia. Max deve farcela da solo. Mettete Yuki e scambiate i due. Non lo capisco”.

Parole dure quelle dell’olandese, in netta controtendenza con le recenti dichiarazioni di Helmut Marko, secondo il quale “Checo è in grado di portare a casa risultati. Ha i suoi alti e bassi, ma è sempre un pilota veloce”.

Al netto di ciò, la scuderia di Milton Keynes ha preferito comunque estendere il contratto del messicano per altri due anni, anche se i risultati del 2025 si riveleranno quanto mai decisivi per la permanenza al fianco di Verstappen anche per il 2026, anno in cui entreranno in vigore i nuovi regolamenti tecnici.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter