Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Leclerc, vincendo a Monaco si può iniziare a pensare al titolo?

Nonostante la pole e le difficoltà di Max Verstappen in qualifica a Monaco, Charles Leclerc ritiene che sia ancora troppo presto per pensare al titolo

Dopo un Venerdì estremamente competitivo e una terza sessione di libere ancora al top, Charles Leclerc è riuscito a massimizzare il potenziale della SF24 in qualifica, centrando la prima pole position della stagione, la terza sulle stradine del principato. Una performance maiuscola quella del monegasco, che lascia ben sperare in vista della gara di domani, considerando l’errore commesso da Max Verstappen all’ultimo tentativo del Q3 che lo costringerà a partire solamente dalla sesta posizione. 

Leclerc qualifica Monaco
Prima pole della stagione per Leclerc a Monaco © speedweek

Oltre al prestigio di vincere a Montecarlo, l’occasione è parecchio ghiotta anche per rosicchiare parecchi punti all’olandese, che non è riuscito a ripetere la stessa magia di Imola, interrompendo a otto la striscia di pole position consecutive.

Ciononostante, Leclerc è consapevole che, anche in caso di successo, pensare al titolo sarebbe ancora troppo prematuro: Non ci ho pensato molto onestamente. Ho avuto altre cose a cui pensare finora. La mia priorità era avere la miglior posizione possibile in qualifica, cosa che abbiamo fatto”.


Leggi anche: Verstappen flirta col muro: sbaglia a Monaco e conferma le difficoltà Red Bull


”Tuttavia, ora dobbiamo concentrarci sulla gara. Il campionato è ancora lungo, non credo che una sola gara cambierà le cose per noi. Dobbiamo rimanere calmi e penso che sia troppo presto per pensarci”.

”Penso che la Red Bull abbia ancora la macchina più forte sulla griglia. Tuttavia, è vero che su una pista così specifica non avevano la macchina migliore, e hanno faticato molto di più, ma questo non significa che sarà così fino a fine stagione, quindi è troppo presto per dirlo”.

Prima di iniziare a fare calcoli, ovviamente, ci sarà prima da portare a casa la vittoria, sfuggita per ben due volte dalle mani del monegasco nel 2021 e nel 2022 tra errori di guida e confusione nelle strategie.

Considerando i trascorsi, quindi, mai come domani la parola d’ordine sarà prudenza, e azzeccare la giusta strategia sarà fondamentale. Interessante sarà anche capire se Verstappen riuscirà a risalire la china e a raddrizzare il brutto risultato della qualifica, sebbene sorpassare a Monaco, come ampiamente noto, è impresa ardua.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.