Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Alpine, Steiner avanza la candidatura di un top driver che “nessuno menziona”

Secondo Gunther Steiner, Alpine potrebbe essere una meta gradita per Carlos Sainz, nonostante le grandi difficoltà riscontrate dalla scuderia francese negli ultimi mesi

Con Esteban Ocon che ha ufficializzato l’addio a fine stagione a seguito dell’ennesimo controverso episodio nel GP di Monaco, Alpine si ritrova ora con un sedile libero per il 2025 e ancora da assegnare. Le opzioni sul mercato certamente non mancano, nonostante il calvario che la scuderia francese sta attraversando ormai da diversi mesi, mentre Pierre Gasly, salvo sorprese, dovrebbe proseguire a Enstone per almeno per un altro anno.

Steiner Sainz Alpine
Alpine, Steiner avanza la candidatura di Sainz per il dopo Ocon © Scuderia Ferrari

Tutti pazzi per Sainz

Uno dei top drivers liberi sul mercato corrisponde ovviamente al nome di Carlos Sainz, il quale sembrerebbe molto vicino alla firma di un quadriennale con Williams, anche se lo spagnolo non ha voluto sbottonarsi troppo in merito.

Ospite del podcast Red Flag, Gunther Steiner non ha tuttavia escluso lo spagnolo per un sedile in Alpine nel 2025: Mai dire mai. Non se ne è mai parlato, ma se Renault può spiegare… Per Carlos la cosa più importante è dove sarà nel 2026? Nel 2025 sa che può guardare in giro e trovare l’opzione migliore”.

”Al momento non ce n’è un buon sedile per lui per il 2025. Sauber o Williams? Sarà sul podio con loro? Non so cosa farà la Renault, ma sono abbastanza sicuro che stiano parlando con Carlos. Ma nessuno ne parla”.

L’ex team principal della Haas ha poi commentato le voci che vedrebbero Flavio Briatore fare ritorno a Enstone nel ruolo di consulente speciale: “Non credo che Flavio voglia tornare. L’ultima volta che ha gestito una squadra è stato 20 anni fa. Sa che le cose sono cambiate”.


Leggi anche: F1 | Leclerc su Hamilton: “Il nostro rapporto diventerà più stretto in Ferrari, e sull’addio di Sainz…”


”Inoltre non vuole più un lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7. È piuttosto felice di essere a Monaco e di godersi la vita. Che cosa significa consigliere speciale? E se sei speciale, cosa significa?”.

”La scorsa settimana Luca di Meo ha dichiarato che la squadra non è in vendita. Si è arrabbiato molto per questo e ha inviato un messaggio forte al mondo: la squadra non è in vendita”.

“Ci sono sempre voci se qualcuno è in difficoltà, soprattutto se si tratta di una grande casa automobilistica, perché ci sono così tante politiche all’interno dell’azienda che non si sa mai cosa stia succedendo. Ma lui è stato categorico sul fatto che non sia in vendita”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter