Formula 1Interviste F1

Effetto domino in Red Bull: dopo Newey, ecco chi sarà (forse) il prossimo a lasciare

L’addio di Adrian Newey potrebbe non essere l’unico in casa Red Bull, con un’altra pedina fondamentale nello scacchiere del team anglo-austriaco che potrebbe decidere di lasciare.

Lo scandalo legato a Christian Horner, che ha investito Red Bull negli ultimi mesi, e che apparentemente sembrava fosse finito nel dimenticatoio, inizia ora generare le prime conseguenze. Pochi giorni fa, infatti, Adrian Newey ha ufficializzato la separazione con la scuderia di Milton Keynes, con l’addio che si concretizzerà nella primavera del 2025, ma l’esodo potrebbe non fermarsi qui. 

Wheatley Red Bull
Effetto domino in Red Bull: dopo Newey lascia anche Wheatley? © Red Bull

Anche Wheatley pensa di lasciare Red Bull

Secondo quanto riportato dal Times, infatti, anche Jonathan Wheatley, direttore sportivo dal 2006 nonché uno degli uomini di maggiore esperienza in casa Red Bull, essendo anche in carica alla supervisione dei pit stop, starebbe considerando l’opzione di fare le valigie.

Il 56enne britannico coltiverebbe infatti l’ambizione di diventare team principal, ma con Horner confermato dalla proprietà Yoovidhya in seguito all’archiviazione dello scandalo a sfondo sessuale, è chiaro che Wheatley si ritrova ora con la porta chiusa in faccia. 

Tuttavia, il clima tra le mura di Milton Keynes continua a destare preoccupazioni, con anche Zak Brown che ha parlato di un incremento importante di CV ricevuti da Red Bull negli ultimi tempi: “Probabilmente Newey è la prima tessera del domino a cadere”.

“Credo che non sia l’ultima, visti i curricula che circolano. Abbiamo assistito a un aumento dei curricula che ci sono pervenuti dal team”.


Leggi anche: Sainz terzo in qualifica a Miami, ma un fattore preoccupa in vista del GP


In seguito alle dichiarazioni del CEO McLaren, un portavoce di Red Bull ha commentato in seguito: “Negli ultimi mesi tutti i nostri dirigenti tecnici hanno firmato contratti a lungo termine impegnandosi con Oracle Red Bull Racing”.

”Non sappiamo a quali CV si riferisca Zak, ma non prevediamo alcuna perdita significativa e certamente non l’effetto domino che Zak spera”.

Sempre secondo il report, Wheatley sarebbe in trattativa per firmare un nuovo contratto, con Horner che, dopo l’addio di Newey, ha intenzione di blindare perlomeno le figure principali, onde evitare una fuga di massa che potrebbe portare a conseguenze nefase anche nel breve termine.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter