Formula 1

Leclerc in testacoda a Miami: i team di F1 prendono in giro il pilota Ferrari

La prima e unica sessione di prove libere del GP di Miami si conclude prima del previsto per Charles Leclerc: un testacoda all’inizio dell’ultimo settore provoca l’ironia dei team di F1.

Il weekend di Charles Leclerc a Miami comincia con un testacoda all’inizio delle prove libere. Il monegasco ha perso il controllo della sua vettura proprio all’inizio dell’ultimo settore, fermandosi in mezzo alla pista.

A fatica, il pilota Ferrari ha cercato di muoverla. Inutilmente. Dal team radio, i suoi ingegneri gli hanno chiesto di spegnerla e di tornare ai box: la prima e unica sessione di prove libere si è conclusa così per lui. Nel tentativo di rimettere la SF-24 nella giusta direzione, la frizione si è surriscaldata, obbligandolo al ritiro.

Un Leclerc visibilmente preoccupato dopo il suo stop – Credits: F1 TV

La proverbiale “sfortuna” di Leclerc lo ha colpito anche a Miami, e i team di Formula 1 si sono divertiti a ironizzare un po’ sull’incredibile situazione in cui si è trovato il monegasco.

Il traffico a Miami è un incubo.” Il simpatico post della scuderia Mercedes porta un po’ di leggerezza alla scena. Curioso il fatto che Leclerc si sia girato proprio mentre stava per passare Lewis Hamilton, il suo futuro compagno di squadra in Ferrari il prossimo anno.

“Resisti, Charles.” Parole di incoraggiamento da parte del team Red Bull sui social, che immagina il monegasco mentre cerca di fare retromarcia:

“Signore, non può parcheggiare là.” La McLaren ci scherza su, vista la posizione in cui è rimasta bloccata la macchina di Charles Leclerc.

Per Leclerc il fine settimana a Miami inizia in salita. Senza possibilità di poter girare in pista, il monegasco dovrà andare incontro alle qualifiche (in onda alle 22:00 su Sky Sport F1) al buio. Anche il garage Ferrari avrà da lavorare sulla macchina del pilota #16…

Crediti immagine di copertina: F1 TV

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

1 commento

Patrick THONET 03/05/2024 at 21:23

Charles forse è scivolato su una pallina da gelato.

I commenti sono disabilitati