Formula 1Interviste F1

F1 | Hamilton elegge la gara migliore di sempre della sua carriera in Formula 1

Lewis Hamilton ha eletto il GP del Brasile della stagione 2021 ad Interlagos come la gara più emozionante della sua carriera in Formula 1, nel quale vinse al termine di una strepitosa rimonta dal fondo.

Il gran premio del Brasile di due stagioni fa verrà ricordato da moltissimi appassionati come una delle gare più spettacolari di sempre da parte del sette volte campione del mondo. Dalla squalifica del venerdì alla rimonta nella sprint, fino alla vittoria la domenica. Non è un caso quindi che Hamilton abbia eletto il GP del Brasile della stagione 2021 ad Interlagos come la gara più emozionante della sua carriera in Formula 1, nel quale riuscì a vincere al termine di una strepitosa rimonta dal fondo.

Hamilton GP Brasile 2021
Hamilton elegge il GP del Brasile 2021 come il più emozionante della sua carriera © lewis7on

Hamilton elegge il GP del Brasile 2021 come il più emozionante della sua carriera

“Penso che sia sicuramente la mia gara migliore di sempre, e probabilmente la più speciale della mia carriera”, ha affermato il britannico.Ero così orgoglioso di tenere questa bandiera sul podio perché avevo seguito i telegiornali durante la pandemia. Avevo visto le storie orribili e provato tanto dolore per tante persone in tutto il mondo che stavano perdendo persone a causa del Coronavirus”.

”Ovviamente il Brasile aveva perso credo più di mezzo milione di persone a causa di quella pandemia”, continua il pilota Mercedes. ”Si capiva che c’era tanto dolore all’interno del Paese. Crescendo, ho sempre amato Ayrton Senna e lo guardavo quando portava quella bandiera”.

Il gran premio di Interlagos di due anni fa fu una vera e propria montagna russa di emozioni per Hamilton. L’inglese ottenne la pole al venerdì valido per partire davanti a tutti nella sprint race, ma un’infrazione di appena 2 millesimi sulla sua ala posteriore costrinse il pilota a partire dall’ultima posizione. 

”Mi sono qualificato in pole e sono stato squalificato per un’ala fuori misura di 0,02 millimetri, una cosa assurda. Ricordo che in quel momento il mio cuore crollò perché sapevo che dovevo vincere ogni gara. Ricordo che in quel momento ho pensato: ‘È finita, non posso vincere questo mondiale‘. Con tutto il lavoro che avevamo fatto durante l’anno, mi sono sentito così svuotato e impotente”.


Leggi anche: F1 | Riscoppia il caso Budget Cap? 6 scuderie potrebbero aver violato il tetto nel 2022


Con una rimonta fuoriosa nella sprint, Hamilton riuscì a rimontare ben 15 posizioni, riuscendo a terminare in quinta posizione. Un’ulteriore penalità di 5 posizioni fece scattare il britannico dalla decima casella in gara. Ciò ovviamente non frenò la sua rincorsa, il quale riuscì ad agganciare Verstappen e superarlo, mantenendo vive le speranze di titolo.

Hamilton GP Brasile 2021

”È stata una cosa che sono riuscito a fare per tutta la mia carriera. In qualche modo è stato come dire, ‘vai avanti, so che ci arriveremo, non c’è niente che si possa fare per il passato, si va avanti, possiamo farcela. Sono rimasto la sera e ho messo tutto da parte, ho studiato e sono tornato il giorno dopo e ho guidato dall’ultimo al primo posto”.

”Ho visto uno dei commissari che teneva la bandiera, mi sono fermato e l’ho presa, ed è stato uno dei momenti più speciali. Quando ho tenuto la bandiera sul podio, ho detto a tutti i brasiliani: “Vi riconosco, vi apprezzo, apprezzo Ayrton e amo Ayrton, l‘ho sempre amato fin da quando ero bambino. Speravo di sollevare la nazione in qualche modo anche se non ero brasiliano, ma ora sono brasiliano”, conclude l’inglese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter