Formula 1Interviste F1

F1 | Verstappen fa una richiesta davvero bizzarra, e riguarda Gianpiero Lambiase

Max Verstappen ha richiesto una compilation di tutti i suoi team radio più focosi con il proprio ingegnere di pista Gianpiero Lambiase, con l’ingegnere di origini italiane che ha avuto un ruolo chiave nel successo dell’olandese negli ultimi anni.

Max Verstappen ha richiesto una compilation di tutti i suoi team radio più focosi con il proprio ingegnere di pista Gianpiero Lambiase, con l’ingegnere di pista di origini italiane che ha avuto un ruolo chiave nel successo dell’olandese negli ultimi anni. Paradossalmente, le discussioni più accese tra i due sono avvenute proprio nell’anno di maggior dominio da parte del neo tre volte campione del mondo, con Lambiase sempre pronto a far da pompiere nello spegnere i bollori di Max. 

Verstappen compilation team radio Lambiase
Verstappen vuole una compilation di tutti i team radio più focosi con Lambiase © PlanetF1

Verstappen vuole una compilation di tutti i team radio più focosi con Lambiase

“Avremmo dovuto fare due giri di fila come avevo detto”, esclamò via radio un inviperito Verstappen, nervoso a causa della strategia adottata da Red Bull in qualifica in occasione del GP del Belgio, che vide l’olandese ad un passo da quella che sarebbe stata una clamorosa eliminazione in Q2.

Poco dopo, arrivò la risposta di Lambiase, che affermò: “Sei passato Max”. L’olandese però non volle sentire ragioni, controbattendo: “Sì, non me ne frega un caz*o se siamo in decima posizione. È semplicemente un’esecuzione di mer*a”.

Emblematica fu poi la controrisposta dell’italo-inglese a spegnere l’animo incandescente del proprio pilota: ”Ok, e quando la pista sarebbe stata due secondi più veloce all’ultimo giro e non avresti avuto più batteria, come sarebbe andata? Ma dimmi cosa vuoi fare in Q3 e lo faremo. Set, carburante, piano”.

Questo è solo uno dei tanti diverbi andati in scena quest’anno e trasmessi in diretta televisiva che hanno scatenato le ilarità dei tifosi sul web. Proprio parlando del rapporto con il suo ingegnere di pista e delle loro accese discussioni, Verstappen ha commentato: “Abbiamo fatto una sessione di prove di 10 minuti o giù di lì, proprio prima della sprint in Qatar”.


Leggi anche: F1 | AlphaTauri punta su Ricciardo e non su Lawson nel 2024: emerge il reale motivo


“Ho fatto un piccolo errore e sono uscito di pista. Lambiase mi ha contattato via radio e mi ha detto: “Perché non hai continuato a spingere? Sono uscito di pista e c’era una macchina accanto a me”, gli ha risposto Max. ”Non potevo continuare a spingere. Non ha visto il replay e ha pensato che avessi solo un piccolo sbandamento e avessi interrotto il giro. Per questo abbiamo un rapporto molto onesto e diretto”.

“Penso che entrambi abbiamo un carattere piuttosto forte, ma è questo che mi piace. È così che preferisco operare in un team. Dobbiamo essere onesti con noi stessi ed è per questo che penso che abbiamo un ottimo rapporto. Dovrò sicuramente provare a parlare con il team marketing di Red Bull. Devono mettere insieme una compilation alla fine dell’anno di tutti i nostri messaggi via radio durante l’anno!”.

Verstappen e Lambiase collaborano dall’ormai lontano 2016, anno in cui l’olandese fece il grande salto a sorpresa in Red Bull a stagione già avviata, prendendo il posto di Daniil Kvyat, che venne invece retrocesso in Toro Rosso. Alla prima gara con la scuderia di Milton Keynes, Max ottenne subito una clamorosa vittoria in Spagna, per poi celebrarne altre 48 nei 7 anni successivi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter