Formula 1

F1 | Il drone più veloce del mondo (350 km/h) insegue la RB20 a Silverstone – VIDEO

Max Verstappen, Liam Lawson e David Coulthard hanno sfidato in pista il drone più veloce del mondo, capace di raggiungere i 350 km/h come velocità massima

Nel corso degli anni, Red Bull ha fatto parlare molto di sè non solo per le prestazioni in pista, ma anche per i suoi celebri video extreme che l’hanno resa uno dei brand più icononici nel panorama motorsport e non solo. Quanto fatto però gli scorsi giorni ha dell’iincredibile, con Max Verstappen, Liam Lawson e David Coulthard hanno sfidato in pista a Silverstone il drone più veloce del mondo, capace di raggiungere i 350 km/h come velocità massima.

Red Bull drone
Il drone più veloce al mondo contro una vettura di Formula 1 © Red Bull

Il drone più veloce al mondo contro Red Bull

Prima di sfidare il tre volte campione del mondo in carica, il drone con telecamera integrata a 4k realizzato dai Dutch Drone Gods ha dovuto cimentarsi in diverse sfide. La prima prova (superata con successo) ha riguardato un testa a testa in rettilineo David Coulthard, brand ambassador della scuderia di Milton Keynes.

Il britannico ha avuto modo di spremere al massimo il motore Renault della storica Red Bull RB8, vincitrice del titolo mondiale nel 2011 con Sebastian Vettel, ma il drone si è dimostrato un vero e proprio razzo sul dritto, toccando i 310 km/h.


Leggi anche: F1 | Perchè l’arrivo di Hamilton in Ferrari non influirà sul futuro di Newey


Nel secondo test, il drone ha seguito Liam Lawson a bordo della RB19, dominatrice incontrastata nella passata stagione, in un giro completo a Silverstone. Anche qui il dispositivo ha tenuto botta, nonostante le impressionanti accelerazioni e velocità in curva della vettura. 

Il terzo prototipo, più corto e più leggero, ha invece seguito Max Verstappen a bordo della nuova RB20 in occasione del primo filming day del 2024, sempre sul circuito di Silverstone ma in condizioni da bagnato. L’olandese è rimasto impressionato dal risultato finale, e chissà che non vedremo i droni utilizzati più spesso dalla regia internazionale durante i weekend di gara in futuro.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter