Formula 1Interviste F1

“Max Verstappen può solo vincere in Red Bull”, la bordata di Zak Brown

L’opinione di Zak Brown destinata a dividere: secondo il CEO della McLaren, Max Verstappen è in grado di vincere solo con una macchina dominante, che attualmente è la Red Bull.

Max Verstappen è forte solo con la Red Bull? Questa è l’opinione di Zak Brown. Il CEO della McLaren, fresco di vittoria a Miami, non risparmia frecciata al team avversario.

Lando Norris ha finalmente conquistato la sua prima vittoria in carriera in Florida. Il giovane britannico è stato avvantaggiato dalla Safety Car (“grazie” ad un errore), ma l’olandese non sarebbe comunque riuscito a trionfare per primo. Infatti l’alfiere della Red Bull ha riportato danni al fondo che gli hanno compromesso l’ultima fase della gara.

Formula E Zak Brown
@F1ingenerale

Verstappen, però, non può lamentarsi: dopo aver conquistato il suo primo titolo piloti nel 2021, il pilota ha continuato a macinare successi. Nel 2022 e nel 2023, la Red Bull si è confermata la macchina dominante; la vettura da battere, che solo in tre occasioni si è ritrovata a bocca asciutta.

“Credo che senza un pilota di punta, non puoi vincere. Hai bisogno di entrambe le cose: lui e la macchina”, ha dichiarato Zak Brown al podcast Beyond the Grid.

“Per come la penso io, ci sono sei, sette piloti attualmente in griglia che saranno campioni con la Red Bull. Per quanto Max sia grande, ed è uno dei migliori, non credo possa vincere il mondiale in un’altra macchina.”

Pur pensandola così, Brown riconosce che tra Verstappen e il suo compagno di squadra, Sergio Pérez, c’è un’norme differenza. “Checo è un pilota eccezionale, e ha dimostrato di poter stare al passo con Max. Ma c’è una differenza.”

Il mondiale di quest’anno sembra essere abbastanza combattuto, e il boss McLaren è d’accordo. “Guardate noi. Un giorno siamo P2, il successivo P5. Le macchine sono vicine, ed è qui che il pilota fa la differenza. Quindi sì, hai bisogno di entrambe le cose. Macchina e pilota.”

Crediti immagine di copertina: Red Bull Content Pool / Getty Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter