Formula 1News Formula 1

“A Monaco per vincere?”, Leclerc ha idee chiare e cerca la pista giusta per gli aggiornamenti

Ferrari a Monaco per vincere? Dove comprendere la bontà degli aggiornamenti? Leclerc non fa della vittoria un tabù.

“Imola non è il circuito migliore per giudicare gli aggiornamenti della Ferrari”, Leclerc ha commentato la corsa di Imola già sognando di vincere nella “sua” Monaco.

f1 ferrari leclerc sainz imola gp gara montecarlo monaco vasseur
Foto: F1inGenerale.com – Foto Copertina: ferrari.com

Il podio di Imola non accontenta fino in fondo un ambizioso Charles Leclerc, autore di una corsa valevole il suo primo podio sul Santerno. Sul calendario il prossimo impegno racconta di profumi di casa. Dopo l’Italia arriva Monaco, una tappa sui generis che alimenta le speranze del ferrarista.

Imola non è la più esaustiva cartina tornasole degli sviluppi apportati sulla ribattezzata “SF-24 EVO”, ma qualche indicazione – positiva – c’è. Ora è il turno dell’angusto Principato, tracciato che esula da ogni pronostico: Su una pista come Monaco tutto è possibile. È un tracciato molto specifico, il pilota può fare la differenza così come il setup, ha spiegato Charles.

In diretta su Sky Sport la domanda della giornalista Mara Sangiorgio è stata chiara: “A Monaco con questa vettura e questi valori così vicini si va per vincere?”. La replica di Leclerc è ottimista: “Sì, sì. Ma anche qui a Imola ero arrivato con la volontà di vincere. Dobbiamo avere la mentalità di credere nella vittoria ad ogni weekend.

Allora la domanda si fa più incalzante: “Ma ci sono più certezze vista la pista?”. La risposta del monegasco si concentra sulle caratteristiche del particolare layout del Principato, poi si sbottona appena. Parlare di vittoria non è un tabù: “Si riparte da zero. Sicuramente andremo lì con la vittoria in testa, poi vedremo cosa si potrà fare.”

Dove testare gli aggiornamenti Ferrari?

Assodato lo scarso valore indicativo della pista imolese, Leclerc ha ricercato in calendario la prossima tappa che potrebbe fungere da cartina tornasole per gli sviluppi della Ferrari. Scartato per ovvi motivi il tracciato di Montecarlo, il ferrarista ha chiesto quale fosse l’appuntamento successivo.


Leggi anche: I rimpianti di Vasseur a Imola: la Ferrari ha un punto debole da risolvere


Dal Principato il Circus volerà oltre l’oceano per atterrare a Montréal. “Dopo Monaco c’è il Canada. In Canada speriamo di vedere i miglioramenti della macchina, ha concluso uno speranzoso Leclerc.

Sembra esserci particolare ottimismo in quel di Maranello parlando della tappa canadese. Anche il team principal Vasseur non ha nascosto alcune caratteristiche della vettura che ben si sposano con il circuito dedicato a Gilles Villeneuve.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter