A TCFormula 1News Formula 1

Dalla P2 alla P5 in pochi secondi, Leclerc non si arrende: il team radio

La Ferrari si arrende anche alle Mercedes in Q3: Leclerc perde la prima fila in Spagna in pochi secondi ma non si arrende e confida nella gara.

Nel momento clou del sabato catalano la rossa di Maranello non riesce a tirare fuori l’asso dalla manica. Le due Ferrari di Leclerc e Sainz scatteranno in Spagna dalla terza fila: in team radio Charles apprende in diretta la scalata dalla P2 alla P5, ma prova a rilanciare la sfida in vista della gara, nonostante la vistosa cocente delusione.

f1 ferrari leclerc quali qualifiche spagna barcelona barcellona formula uno radio
Foto: ferrari.com – Leclerc, il team radio nelle qualifiche in Spagna.

Distacchi minimi in quel di Barcellona, specialmente quelli che hanno decretato la seconda fila in Q3. A Barcellona la Ferrari sul giro secco fatica a mantenere la prestazione costante per tutto il giro. Rapidissima nel primo settore, la monoposto del Cavallino ha progressivamente accumulato l’intero distacco dal leader nei successivi due settori, laddove la gomma arriva più stanca ed usurata.

Al fotofinish Norris strappa la pole a Verstappen, ma la grande sorpresa si chiama Mercedes, rediviva in Catalogna. Hamilton e Russell hanno trovato l’abbrivio necessario per sopravanzare di una manciata di millesimi le due Ferrari di Leclerc e Sainz. Al termine del Q3, in zona mista, Charles è rimasto più cauto e brutalmente realista: “Ci giocheremo la P3, ma oltre sarà difficile. Ce la giocheremo con le Mercedes.”


Leggi anche: F1 | Qualifiche GP Spagna: Norris batte Verstappen, indietro le Ferrari – RISULTATI


Dalla P2 provvisoria a pochi istanti dalla bandiera a scacchi, Leclerc ha assistito – grazie alla cronaca dell’ingegner Bryan Bozzi – alla discesa fino alla quinta piazza. “Ok, beh. Abbiamo fatto un buon lavoro nel recupero del feeling rispetto a ieri”, ha detto Leclerc in radio, provando a guardare il lato positivo.

Il tono non è tuttavia dei più allegri: “Ovviamente sono deluso dal risultato”, ha spiegato. Charles però non demorde e sa che i punti si fanno la domenica. La Ferrari – a differenza di Mercedes – può confidare non solo in un buon passo gara sfoggiato nelle libere, ma anche in un treno di gomme nuove preservate durante le qualifiche. Lo sa Leclerc, che vuole rimanere positivo “…ma la gara è domani”, ha concluso.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.